So­gnan­do... Ca­li­for­nia

Corriere Italiano - - QUÉBEC -

Il Qué­bec è la pri­ma pro­vin­cia del Pae­se che adot­ta il gi­ro di vi­te in ma­te­ria di emis­sio­ni di gas a ef­fet­to ser­ra.

Dal 14 gen­na­io, i pro­dut­to­ri di au­to­mo­bi­li do­vran­no ga­ran­ti­re che i mo­del­li mes­si sul mer­ca­to nel Que­bec dal 2010 al 2016 ri­spet­ti­no le nor­me “ca­li­for­nia­ne” sul­le emis­sio­ni di gas a ef­fet­to ser­ra. Que­sti re­go­la­men­ti so­no no­to­ria­men­te i più ri­go­ro­si del Nord Ame­ri­ca. Si pun­ta a ri­dur­re dal 25% al 35% le emis­sio­ni di GES che pro­ven­go­no dal­le au­to­mo­bi­li e dai ca­mion leg­ge­ri, e ciò, en­tro il 2016.

Nel 2010, il re­go­la­men­to pre­ve­de una me­dia di 187 gram­mi di gas a ef­fet­to ser­ra per chi­lo­me­tro. Ma la vi­te gi­re­rà sem­pre di più: il li­mi­te con­sen­ti­to scen­de­rà a 127 gr. per km nel 2016. Pre­vi­sto un si­ste­ma di ri­com­pen­se e di pe­na­li­tà. I pro­dut­to­ri più ef­fi­cien­ti ri­ce­ve­ran­no cre­di­ti che po­tran­no scam­bia­re con al­tri pro­dut­to­ri che han­no del­la dif­fi­col­tà a rag­giun­ge­re gli obiet­ti­vi fis­sa­ti men­tre i con­trav­ven­to­ri sa­ran­no pe­na­liz­za­ti e do­vran­no ver­sa­re dei sol­di al “Fon­do Ver­de” del go­ver­no que­bec­che­se, isti­tui­to nel 2006.

«Se un pro­dut­to­re do­ves­se su­pe­ra­re del 10% la nor­ma fis­sa­ta dal re­go­la­men­to, tan­to per fa­re un esem­pio, po­treb­be in­cor­re­re in una pe­na­li­tà di 500$ per ogni vei­co­lo ven­du­to sul ter­ri­to­rio del Que­bec», ha spie­ga­to il mi­ni­stro dell’Am­bien­te, Li­ne Beau­champ. Va ri­cor­da­to che nel­la no­stra pro­vin­cia, il set­to­re dei tra­spor­ti è re­spon­sa­bi­le del 40% del­le emis­sio­ni di gas a ef­fet­to ser­ra.

La ven­di­ta di au­to di gran­de ci­lin­dra­ta non sa­rà né vie­ta­ta né pe­na­liz­za­ta di­ret­ta­men­te. In real­tà, il ri­spet­to di que­ste nor­me non im­pe­di­sce la ven­di­ta di nes­sun ti­po di vei­co­lo. Il li­mi­te massimo è piut­to­sto de­ter­mi­na­to da una me­dia cal­co­la­ta sull’in­sie­me del­le ven­di­te di un pro­dut­to­re au­to­mo­bi­li­sti­co. Chi met­te­rà sul mer­ca­to mez­zi più ener­gi­vo­ri do­vrà sem­pli­ce­men­te pro­dur­re, ed in ma­nie­ra mas­sic­cia, an­che dei vei­co­li eco­lo­gi­ca­men­te più ef­fi­cien­ti, per com­pen­sa­re in­som­ma. Per ades­so, il re­go­la­men­to ri­guar­da chi pro­du­ce ol­tre 12.000 vei­co­li all’an­no, cioè GM, Toyo­ta e Hon­da. So­lo nel 2016, i pro­dut­to­ri trac­ce­ran­no un bi­lan­cio. Avran­no dun­que cin­que an­ni a di­spo­si­zio­ne per di­mo­stra­re che ri­spet­ta­no il li­mi­te massimo im­po­sto nel Qué­bec, adat­tan­do i lo­ro mez­zi o mo­di­fi­can­do le stra­te­gie di ven­di­ta. Se do­ves­se­ro fal­li­re nel ten­ta­ti­vo, do­vran­no pa­ga­re. Ma se rie­sco­no a ri­spet­ta­re le nor­me, ver­ran­no ri­com­pen­sa­ti.

L’ as­so­cia­zio­ne que­bec­che­se di lot­ta con­tro l’in­qui­na­men­to at­mo­sfe­ri­co AQLPA ha ac­col­to fa­vo­re­vol­men­te l’an­nun­cio del mi­ni­stro Beau­champ. Il suo pre­si­den­te, An­dré Bé­li­sle, ha af­fer­ma­to che i pro­dut­to­ri non avran­no scel­ta e do­vran­no ade­guar­si.

Newspapers in Italian

Newspapers from Canada

© PressReader. All rights reserved.