Le no­vi­tà del­la F1: Schu­mi e Lo­tus tor­na­no, Ro­ma ar­ri­va

Corriere Italiano - - SPORT -

Ansa/ RO­MA - Mi­chael Schu­ma­cher (nel­la fo­to), 41 an­ni, ri­tor­na in For­mu­la 1 con la Mer­ce­des. Per mol­ti te­de­schi l’an­nun­cio fat­to due gior­ni pri­ma di Na­ta­le è «il re­ga­lo più bel­lo che po­tes­se­ro ri­ce­ve­re», co­me ha com­men­ta­to il fra­tel­lo Ralf. Da sem­pre so­gna­va­no di ve­de­re il lo­ro pu­pil­lo a bor­do dal­la “Sil­ber­p­feil”, la freccia d’ar­gen­to, co­me ven­go­no chia­ma­te le mo­no­po­sto di Stoc­car­da. An­che se ades­so le stra­de si se­pa­ra­no, Schu­mi am­met­te che «por­te­rà la Ferrari sem­pre nel cuo­re». Il set­te vol­te cam­pio­ne del mon­do re­ste­rà in For­mu­la 1 per ben tre an­ni. Il te­de­sco non è tor­na­to per vin­ce­re la no­ia del­la pen­sio­ne ma per ot­te­ne­re suc­ces­si. «Cor­re­rò - ha det­to - per vin­ce­re il ti­to­lo mon­dia­le. La pau­sa di tre an­ni mi ha re­sti­tui­to tut­te le ener­gie che non ave­vo più quan­do mi ero ri­ti­ra­to a fi­ne 2006. L’obiet­ti­vo cer­ta­men­te è quel­lo di sa­li­re a fi­ne sta­gio­ne sul po­dio più al­to». Una te­le­fo­na­ta di Ross Bro­wn gli ha da­to la mo­ti­va­zio­ne giu­sta per tor­na­re a gui­da­re una mac­chi­na di For­mu­la 1. È sta­ta de­ci­si­va la com­bi­na­zio­ne di Bro­wn, con cui ha vin­to tut­ti i set­ti ti­to­li, e del­la Mer­ce­des, che 20 an­ni fa gli ave­va aper­to la por­ta in For­mu­la 1. Se­con­do Bro­wn, «Schu­ma­cher è la scel­ta mi­glio­re». Se­con­do l’al­tro pi­lo­ta del­la Mer­ce­des, Ni­co Ro­sberg, « è una gran­de sfi­da ga­reg­gia­re con il mi­glio­re pi­lo­ta di tut­ti i tem­pi».

Il ri­tor­no del­la Lo­tus - In­tan­to, do­po 15 an­ni e gra­zie a ca­pi­ta­li ma­le­si, tor­na in pi­sta an­che la Lo­tus, vec­chia co­no­scen­za del­la ve­lo­ci­tà, che ha af­fi­da­to una del­le sue due mo­no­po­sto all’abruz­ze­se Jar­no Trul­li, la­scia­to “a pie­di” dal ri­ti­ro del­la Toyo­ta. «Ab­bia­mo da­van­ti a noi un com­pi­to du­ro ma è an­che una sfi­da emo­zio­nan­te - le pa­ro­le del 35en­ne pe­sca­re­se - si trat­ta di una squa­dra com­ple­ta­men­te nuo­va, pe­rò sia­mo estre­ma­men­te mo­ti­va­ti e pron­ti ad af­fron­ta­re le dif­fi­col­tà». L’obiet­ti­vo di­chia­ra­to dal­la Lo­tus è di di­mo­strar­si la mi­glio­re del­le quat­tro nuo­ve squa­dre che ap­pro­da­no in F1: ol­tre al­la scu­de­ria ma­le­se ve­dre­mo in pi­sta la Cam­pos, la Vir­gin Ra­cing (nuo­vo no­me del­la Ma­nor Mo­torp­sort) e la sta­tu­ni­ten­se US F1. E a par­te la spa­gno­la Cam­pos che ha già scel­to un pi­lo­ta pun­tan­do su Bru­no Sen­na, il ni­po­te di Ayr­ton, gli al­tri vo­lan­ti so­no, al mo­men­to, an­co­ra li­be­ri.

GP di Ro­ma dal 2012 - Ro­ma avrà il suo Gp di For­mu­la 1 dal 2012. Ad an­nun­ciar­lo, sem­pre pri­ma di Na­ta­le, è sta­to il “pa­dre” di que­sto even­to Mau­ri­zio Flam­mi­ni, già idea­to­re del­la “Su­per­bi­ke”, ri­ve­lan­do che c’è un ac­cor­do con il “pa­tron” del cir­co del­la F1 Ber­nie Ec­cle­sto­ne e che con tut­ta pro­ba­bi­li­tà il pri­mo se­ma­fo­ro ver­de del­la For­mu­la 1 nel­la zo­na dell’Eur scat­te­rà nell’ago­sto 2012, uni­co pe­rio­do dell’an­no in cui la Ca­pi­ta­le non de­ve fa­re i con­ti con il traf­fi­co. «L’ac­cor­do - as­si­cu­ra Flam­mi­ni - è già sta­to fat­to e fir­ma­to. Da de­fi­ni­re gli ap­po­si­ti iter del­le am­mi­ni­stra­zio­ni lo­ca­li. Il con­trat­to avrà la du­ra­ta di 10 an­ni (5 an­ni più 5). In pi­sta ol­tre ad Alon­so ed Ha­mil­ton ci sa­ran­no an­che mi­glia­ia di po­sti di la­vo­ro ed un gi­ro d’af­fa­ri, com­pre­so l’in­dot­to, pa­ri all’ 1% del Pil del La­zio. Il cir­cui­to do­vreb­be par­ti­re dall’in­cro­cio tra via­le dell’In­du­stria e via del­le Tre Fon­ta­ne, pas­se­rà den­tro l’ex lu­na park Lu­neur in un trat­to an­co­ra da rea­liz­za­re, poi gi­re­rà per piaz­za­le dell’ In­du­stria e ar­ri­ve­rà, at­tra­ver­san­do la Cri­sto­fo­ro Co­lom­bo a piaz­za­le dell’Agri­col­tu­ra; una vol­ta lì si sno­de­rà in una se­rie di cur­ve tra via Ciro il Gran­de e Via­le del­la Ci­vil­tà e del La­vo­ro per poi cir­cum­na­vi­ga­re il Co­los­seo qua­dra­to e sbu­ca­re in via Val Fio­ri­ta in un ret­ti­li­neo che por­te­rà al tra­guar­do. Non man­ca­no, ov­via­men­te, le po­le­mi­che sul­la scel­ta di Ro­ma co­me se­de di un GP an­che per­ché a Mon­za te­mo­no di per­de­re il “lo­ro”, il GP d’Ita­lia. Cer­ca di “spe­gne­re” le po­le­mi­che il sin­da­co del­la ca­pi­ta­le Ale­man­no af­fer­man­do che il GP «sa­reb­be un via­ti­co per le Olim­pia­di del 2020, una pro­ie­zio­ne in­ter­na­zio­na­le di Ro­ma. E non è ve­ro che è in al­ter­na­ti­va a Mon­za. Mon­za è un GP sul cir­cui­to, quel­lo di Ro­ma è in­te­gra­ti­vo a quel­lo di Mon­za, non è so­sti­tu­ti­vo».

Newspapers in Italian

Newspapers from Canada

© PressReader. All rights reserved.