Sa­git­ta­rio 23 no­vem­bre 20 dicembre

Corriere Italiano - - DA PRIMA PAGINA -

Chiu­di gli oc­chi. Co­sa ve­di! Ora apri­li an­co­ra una vol­ta. Ma... aspet­ta un mo­men­to. Co­me hai fat­to a leg­ge­re que­st’ul­ti­ma istru­zio­ne se ave­vi gli oc­chi chiu­si? Hai re­so le re­go­le un po' ela­sti­che, ve­ro? Hai scel­to di fa­re quel­lo che con­si­de­ra­vi me­glio, no­no­stan­te le istru­zio­ni ri­ce­vu­te. Be­ne. Co­me hai fat­to qui, co­sì do­vre­sti fa­re per qual­sia­si or­di­ne di chi, a tuo pa­re­re, sem­bra ave­re au­to­ri­tà. Ovun­que ti ven­ga det­to qual­co­sa da qual­cu­no che non ti può sen­ti­re, è ar­ri­va­to il mo­men­to di fa­re sen­ti­re la tua vo­ce. Trop­po spes­so di­cia­mo quel­lo che è fa­ci­le di­re. Di­cia­mo quel­lo che pen­sia­mo che la gen­te vo­glia sen­ti­re. Op­pu­re di­cia­mo quel­lo che pen­sia­mo sia nostro do­ve­ro di­re. Di­ven­tia­mo tal­men­te abi­li nel sod­di­sfa­re le aspet­ta­ti­ve al­trui che ci di­men­ti­chia­mo dei no­stri ve­ri bi­so­gni e sen­ti­men­ti. Non ha im­por­tan­za, pur­ché re­ci­tia­mo per un pub­bli­co che ci ap­prez­za. Ma non sei un'at­tri­ce ades­so, e non puoi te­ne­re in pie­di una fin­zio­ne per sem­pre. Il pro­ble­ma è che la tua aspi­ra­zio­ne se­gre­ta ti sem­bra ir­ra­gio­ne­vo­le o ir­rea­li­sti­ca. Te­mi che, con­fes­san­do­la, ot­ter­rai ben po­co so­ste­gno. Sii coraggiosa nel­la vi­ta.

Newspapers in Italian

Newspapers from Canada

© PressReader. All rights reserved.