Il Car­ne­va­le più stra­no ed ori­gi­na­le in Ita­lia

Corriere Italiano - - IL CORRIERE DEI RAGAZZI -

Il Car­ne­va­le è una fe­sta mol­to po­po­la­re in Ita­lia, ogni Re­gio­ne lo fe­steg­gia in ma­nie­ra di­ver­sa. Ma co­sa vuol di­re la pa­ro­la Car­ne­va­le che usia­mo an­che in in­gle­se “Car­ni­val?” Ab­bia­mo im­pa­ra­to nel­la no­stra clas­se di ita­lia­no che la pa­ro­la vie­ne dal­la lin­gua la­ti­na, “car­nem le­va­re”, che vuol di­re le­va­re la car­ne dal­la die­ta. In­fat­ti, do­po l’ul­ti­mo gior­no di Car­ne­va­le, se­con­do la re­li­gio­ne cat­to­li­ca, co­min­cia la Qua­re­si­ma, 40 gior­ni pri­ma di Pa­squa e in quei gior­ni non si man­gia più la car­ne.

Il Car­ne­va­le a Ve­ne­zia

Quel­lo di Ve­ne­zia è il Car­ne­va­le più ele­gan­te d’Ita­lia. Tut­ti si ma­sche­ra­no, è co­me una com­pe­ti­zio­ne, tut­ti vo­glio­no ave­re il co­stu­me più ele­gan­te e ori­gi­na­le. La cit­tà di­ven­ta un po­sto uni­co do­ve bal­li, mu­si­ca e co­stu­mi si ve­do­no in ogni suo an­go­lo.

Il Car­ne­va­le co­min­cia con il “Vo­lo dell’An­ge­lo” quan­do Co­lom­bi­na si lan­cia, ma in si­cu­rez­za, dal cam­pa­ni­le del­la Piaz­za san Mar­co.

A Ve­ne­zia tut­ti gli an­ni per il Car­ne­va­le ar­ri­va­no più di 3 mi­lio­ni di tu­ri­sti. Le ma­sche­re ve­ne­zia­ne pos­so­no es­se­re fat­te con i ma­te­ria­li più stra­ni, ec­co per­ché so­no uni­che. Al­cu­ne so­no fat­te in cuo­io, al­tre in por­cel­la­na, al­tre

Newspapers in Italian

Newspapers from Canada

© PressReader. All rights reserved.