Persepoli nei musei del mon­do

Archeo Monografie - - Persepoli -

Tra i palazzi di Persepoli, nell’edi­fi­cio di quel­lo che un tem­po era l’Ha­rem di Ser­se, si tro­va og­gi il Mu­seo di Persepoli. Aper­to nel 1937, espo­ne re­per­ti pre­i­sto­ri­ci, ache­me­ni­di e isla­mi­ci, per­lo­piú pro­ve­nien­ti da­gli sca­vi lo­ca­li o dall’an­ti­ca cit­ta­di­na di Esta­khr. Nu­me­ro­si re­per­ti pro­ve­nien­ti da Persepoli so­no conservati pres­so il Bri­ti­sh Mu­seum, a Lon­dra. Tra questi, il ci­lin­dro di Ci­ro, con iscri­zio­ni in al­fa­be­to cu­nei­for­me ba­bi­lo­ne­se, che nar­ra del­la con­qui­sta pa­ci­fi­ca di Ba­bi­lo­nia nel 539 a. C. e che fu rin­ve­nu­to nel 1879 nel­le fon­da­zio­ni del tem­pio di Mar­duk a Ba­bi­lo­nia. Nu­me­ro­si an­che i ri­lie­vi pro­ve­nien­ti dai fre­gi dei va­ri palazzi, che raf­fi­gu­ra­no sfin­gi, sol­da­ti in pa­ra­ta o sud­di­ti. An­che il Mu­seum of Fi­ne Arts di Bo­ston an­no­ve­ra tra le sue col­le­zio­ni nu­me­ro­si re­per­ti pro­ve­nien­ti da Persepoli. Tra questi, un fram­men­to di fre­gio ri­sa­len­te al re­gno di Ser­se ( 486- 465 a. C.), raf­fi­gu­ran­te un sol­da­to, è ri­con­du­ci­bi­le a un in­sie­me che ri­trae­va la guar­dia scel­ta del re di Per­sia, an­che chia­ma­ta dei Die­ci­mi­la Im­mor­ta­li, per­ché si di­ce­va che se uno di lo­ro fos­se ca­du­to in bat­ta­glia, su­bi­to un al­tro si sa­reb­be lan­cia­to in avan­ti a pren­de­re il suo po­sto. Uno dei re­per­ti piú pre­sti­gio­si del mu­seo dell’Orien­tal In­sti­tu­te of Chi­ca­go è la gi­gan­te­sca te­sta di uno dei due to­ri guardiani che fian­cheg­gia­va­no il por­ti­co del­la Sa­la del­le Cen­to Co­lon­ne. Di di­men­sio­ni co­los­sa­li ( al­tez­za 2,16 m, dia­me­tro max 1,58 m), scol­pi­ta in pie­tra cal­ca­rea scu­ra ne­gli an­ni a cavallo tra i re­gni di Ser­se e Ar­ta­ser­se I ( 485- 424 a. C. cir­ca), è sta­ta sca­va­ta dal­la mis­sio­ne del­lo stes­so Isti­tu­to Orien­ta­le nel 1932- 33.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.