12 STRITT VIEW

Di Si­mo Ca­pec­chi

Arkeda - - DA PRIMA PAGINA - Www.in­viag­gio­col­tac­cui­no.com

Si ac­ce­de al vi­co­lo at­tra­ver­so un sot­to­pas­sag­gio, con una sca­li­na­ta stret­ta tra le pa­re­ti di tu­fo che scen­de di cir­ca tre pia­ni, tan­to è il di­sli­vel­lo con la stra­da di so­pra. Ci ar­ri­vo as­sie­me a un’ami­ca una mat­ti­na, al­la ri­cer­ca di ve­du­te ver­ti­ca­li nel quar­tie­re Stel­la a Na­po­li. Una bam­bi­na è in­cu­rio­si­ta da noi ma sem­bra trop­po oc­cu­pa­ta con un fra­tel­li­no per ve­ni­re a ve­de­re chi sia­mo e per­chè stia­mo di­se­gnan­do. Al­la fi­ne si av­vi­ci­na, men­tre il bam­bi­no la chia­ma da den­tro il bas­so. Le chie­dia­mo il no­me del­la via ma non lo sa. Poi ci ac­cor­gia­mo che sta scrit­to so­pra di noi e che lei non sa leg­ge­re. Avrà cir­ca ot­to an­ni. In­dos­sa una ma­gliet­ta ro­sa con una gran­de scrit­ta a pail­let­tes gial­le: AAA cer­ca­si prin­ci­pe azzurro, no per­di­tem­po, chia­ma­re ore pa­sti. In ma­no tie­ne il ciuc­cio del bam­bi­no che nel frat­tem­po con­ti­nua a chia­mar­la di­spe­ra­ta­men­te. In ef­fet­ti è suo ni­po­te, di­ce, ed è mol­to le­ga­to a lei. “Non so­no an­da­ta a scuo­la per­chè ho per­so il pul­man­di­no. E me­no ma­le che sie­te ar­ti­ste, mi cre­de­vo che era­va­te le as­si­sten­ti so­cia­li!” Tor­na­ta a ca­sa sco­pro che la stra­da è in­ti­to­la­ta a Ber­nar­do Ce­len­ta­no, pit­to­re na­po­le­ta­no dell’Ot­to­cen­to, un espo­nen­te del ve­ri­smo.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.