Fa­vo­ri­re la pro­te­zio­ne na­tu­ra­le

Casa & Design - - Eco -

Se è ve­ro che il le­gno è un ma­te­ria­le na­tu­ra­le e mol­to bio­ti­co, quan­do vie­ne trat­ta­to con so­stan­ze bio­ci­de può ri­sul­ta­re po­co sa­lu­ta­re. Nel pro­ces­so di estra­zio­ne, es­sic­ca­tu­ra, im­ma­gaz­zi­na­men­to e ma­ni­fat­tu­ra, il le­gno può es­se­re sot­to­po­sto all’azio­ne di un’in­fi­ni­tà di pro­dot­ti, prin­ci­pal­men­te per ga­ran­ti­re che non di­ven­ti l’ha­bi­tat elet­ti­vo di pa­ras­si­ti, muf­fe e fun­ghi. La mag­gior par­te dei trat­ta­men­ti an­ti­xi­lo­fa­gi (an­ti­tar­lo), fun­gi­ci­di o bat­te­ri­ci­di ri­sul­ta dannosa per la sa­lu­te; quin­di, se è ne­ces­sa­rio un trat­ta­men­to, sa­reb­be me­glio op­ta­re per so­lu­zio­ni sa­lu­ta­ri co­me il sa­le di bo­ro, un pro­dot­to in­no­cuo per per­so­ne e ani­ma­li e che non la­scia né odo­re né co­lo­re re­si­dui. Al­cu­ne azien­de pro­dut­tri­ci di le­gna­me ri­spet­ta­no an­co­ra il ci­clo na­tu­ra­le e ta­glia­no so­lo nei me­si in­ver­na­li e in fa­se di lu­na ca­lan­te, che so­no i mo­men­ti in cui il le­gno pre­sen­ta la mi­nor at­ti­vi­tà lin­fa­ti­ca e per­ciò è me­no “ap­pe­ti­bi­le” per i pa­ras­si­ti. Se­gui­re un pro­ces­so di es­sic­ca­zio­ne che ga­ran­ti­sca l’eli­mi­na­zio­ne dell’umi­di­tà sa­rà il se­con­do pas­so da pren­de­re in con­si­de­ra­zio­ne. Con que­sti requisiti si ot­tie­ne del le­gno sa­no e che pra­ti­ca­men­te non ha bi­so­gno di trat­ta­men­ti ag­giun­ti­vi.

ADAT­TA­MEN­TO AI CAM­BIA­MEN­TI. Af­fin­ché i trat­ta­men­ti pro­tet­ti­vi per il le­gno si adat­ti­no ai cam­bi cli­ma­ti­ci all’ester­no è ne­ces­sa­rio con­si­de­ra­re il gra­do di fles­si­bi­li­tà del­le lo­ro re­si­ne. Nel­le im­ma­gi­ni so­pra, pro­get­ti di Brea­the Ar­chi­tec­ts e Schly­ter+ge­ze

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.