«Due vi­te di rou­ti­ne»

La Mon­ti in “Nu­di e cru­di” sta­se­ra sul pal­co del Gen­ti­le di Fa­bria­no L’ar­ti­sta: «Con Ca­la­bre­si mi so­no sem­pre di­ver­ti­ta, è un at­to­re di spes­so­re»

Corriere Adriatico (Ancona) - - Spettacoli - Sa­ve­rio Spa­da­vec­chia

n uo­mo e una don­na, un ma­ri­to e una mo­glie, una cop­pia, ti­pi­ca­men­te i ngle­se, pro­te­stan­te e con­ser­va­tri­ce. Ma­ria Ame­lia Mon­ti e Pao­lo Ca­la­bre­si nei pan­ni di Mrs e Mr Ran­so­me do­po lo choc di una ca­sa let­te­ral­men­te “ri­pu­li­ta” da la­dri. Nien­te mo­quet­te, og­get­ti, li­bri, ru­ba­ta an­che la pol­ve­re. “Nu­di e Cru­di”, nel ve­ro sen­so del­la pa­ro­la. Uno spet­ta­co­lo che an­drà in scena sta­se­ra al Gen­ti­le di Fa­bria­no e che con­clu­de la tour­née mar­chi­gia­na del­la commedia trat­ta dal ro­man­zo di Alan Ben­nett e di­ret­ta da Se­re­na Si­ni­ga­glia tra­dot­ta e adat­ta­ta per la scena da Edoar­do Er­ba. Una commedia Rac­con­ta­ta da Ma­ria Ame­lia Mon­ti, a po­che ore dal­la re­ci­ta fa­bria­ne­se, pre­vi­sta per que­sta se­ra a par­ti­re dal­le 21.

UAn­co­ra una vol­ta le Marche, con l’ul­ti­ma tap­pa di Fa­bria­no a con­clu­sio­ne di una mi­ni-tour­née che vi ha vi­sto pro­ta­go­ni­sti a San Be­ne­det­to e San Se­ve­ri­no. Sie­te fe­li­ci di tor­na­re?

«As­so­lu­ta­men­te sì per­ché il pub­bli­co mar­chi­gia­no è com­pe­ten­te e, per co­sì di­re, “ben istrui­to” al­le di­na­mi­che tea­tra­li. Quan­do tor­nia­mo qua sia­mo sem­pre mol­to con­ten­ti. È dav­ve­ro un pia­ce­re. Inol­tre al Fe­ro­nia di San Se­ve­ri­no è sta­to par­ti­co­lar­men­te emo­zio­nan­te do­po il ter­re­mo­to del­lo scor­so an­no, un po’ co­me se il tea­tro aves­se ri­por­ta­to un se­me di rinascita. Per quan­to ri­guar­da Fa­bria­no, cre­do che per me que­sta se­ra sa­rà la pri­ma vol­ta. So­no sta­ta in cit­tà due an­ni fa con mio ma­ri­to ma da tu­ri­sta».

“Nu­di e cru­di” è una commedia ba­cia­ta da un gran­de successo: ol­tre 200 re­pli­che. Co­sa ne pen­sa di que­sto successo?

«Uno spet­ta­co­lo che or­mai è pre­sen­te nei tea­tri italiani da cir­ca 3 an­ni. Una ra­ri­tà nel tea­tro ita­lia­no mo­der­no. Que­sto an­che per­ché c’è sta­to un gran­dis­si­mo la­vo­ro del­la re­gi­sta Se­re­na Si­ni­ga­glia e di Edoar­do Er­ba che ha tra­dot­to ed adat­ta­to l’ori­gi­na­le di Ben­nett».

Co­me de­scri­ve­reb­be i pro­ta­go­ni­sti Mr e Mrs Ran­so­me por­ta­ti in scena da lei e da Pao­lo Ca­la­bre­si?

«Io e Pao­lo sia­mo una cop­pia del­la no­io­sa bor­ghe­sia in­gle­se. Me­to­di­ci e pre­ve­di­bi­li. Pra­ti­ca­men­te mor­ti di noi. Pen­sa­no che la vi­ta sia so­lo rou­ti­ne. E quel fur­to all’in­ter­no del­la lo­ro abi­ta­zio­ne sa­rà una ve­ra e pro­pria scossa all’in­ter­no del­le lo­ro vi­te. Con chi vi­vrà que­sto cam­bia­men­to in ma­nie­ra po­si­ti­va e chi lo vi­vrà in ma­nie­ra as­so­lu­ta­men­te ne­ga­ti­va. Sem­bra una tragedia, ma in­ve­ce è tut­to vi­sta in ma­nie­ra sur­rea­le e co­mi­ca».

Il rap­por­to con un at­to­re co­me Pao­lo Ca­la­bre­si co­me è sta­to?

«Con Pao­lo ci sia­mo sem­pre di­ver­ti­ti. Ogni qual vol­ta ab­bia­mo la­vo­ra­to in­sie­me è sem­pre sta­ta una bel­la espe­rien­za. Ab­bia­mo la­vo­ra­to in “Di­stret­to di po­li­zia” ed è un at­to­re che vie­ne da espe­rien­ze al Pic­co­lo Tea­tro con Stre­hler. Che poi do­po sia co­no­sciu­to per la sua par­te­ci­pa­zio­ne in Bo­ris do­ve in­ter­pre­ta­va Bia­sci­ca o Le Ie­ne que­sto con­ta po­co, per­ché è un at­to­re di gran­de spes­so­re che sa reg­ge­re la scena. Sia­mo bur­lo­ni, ma al tem­po stes­so mol­to di­sci­pli­na­ti nel fa­re il no­stro la­vo­ro e per far­lo pia­ce­re agli spet­ta­to­ri». le re­pli­che di una commedia ba­cia­ta dal successo

Pro­get­ti fu­tu­ri?

«A gen­na­io i ni­zie­rò l e pro­ve per uno spet­ta­co­lo do­ve ve­sti­rò da qui ai pros­si­mi an­ni i pan­ni di Miss Mar­ple. La commedia sa­rà adat­ta­ta da Edoar­do Er­ba da “Gio­chi di Pre­sti­gio” di Aga­tha Ch­ri­stie. La re­gia sa­rà di Pier­pao­lo Se­pe».

«Pro­get­ti fu­tu­ri? Da gen­na­io ini­zie­rò le pro­ve per uno spet­ta­co­lo do­ve ve­sti­rò i pan­ni di Miss Mar­ple»

L’at­tri­ce Ma­ria Ame­lia Mon­ti e, in al­to, con Pao­lo Ca­la­bre­si

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.