Le ge­sta dei “Tra­bac­co­la­ri” ri­vi­vo­no al por­to

Il ri­cor­do dei pe­sca­to­ri emi­gra­ti ad ini­zio ‘900 sul Tir­re­no a Via­reg­gio

Corriere Adriatico (Ascoli) - - S.benedetto - San­dro Be­ni­gni

Nel fa­sci­co­lo pre­sen­ta­to dal­la giun­ta al­la Pre­fet­tu­ra ci so­no an­che al­cu­ne nuo­ve aree, o stra­de che an­co­ra non ave­va­no un no­me. Ed è sta­ta la sto­ria co­mu­ne del­la Ri­vie­ra a da­re spun­to ai nuo­vi no­mi. Ad esem­pio al por­to la stra­da che col­le­ga via Ma­nin a via Bra­ga­din si chia­me­rà via dei Tra­bac- co­la­ri, in ri­cor­do dei pe­sca­to­ri sam­be­ne­det­te­si che all’ini­zio del No­ve­cen­to emi­gra­ro­no a Via­reg­gio. In que­sti me­si era­no in­ter­cor­si dei con­tat­ti tra i Pro­ni­po­ti Sam­be­ne­det­te­si (ov­ve­ro i di­scen­den­ti dei pri­mi tra­bac­co­la­ri del­la Ri­vie­ra emi­gra­ti a Via­reg­gio) e cit­ta­di­ni di San Benedetto. L’idea ori­gi­na­ria era quel­la di as­se­gna­re ai Pro­ni­po­ti Sam­be­ne­det­te­si il Gran Pa­ve­se ros­so­blù, una del­le mag­gio­ri ono­ri­fi­cen­ze co­mu­na­li. Ma gra­zie all’in­te­res­sa­men­to del con­si­glie­re Ma­rio Bal­la­to­re è sta­to pos­si­bi­le fa­re an­co­ra di più e co­sì i tra­bac­co­la­ri (ter­mi­ne ti­pi­ca­men­te via­reg­gi­no) sa­ran­no ri­cor­da­ti in eter­no. An­che a Via­reg­gio so­no in cor­so in que­sti gior­ni ma­ni­fe­sta­zio­ni per tra­man­da­re una ri­cet­ta ma­ri­na­ra det­ta “al­la tra­bac­co­la­ra”, che na­sce da­gli avan­zi, da­gli scar­ti di pe­sce che non ve­ni­va por­ta­to al mer­ca­to, per le di­men­sio­ni ma­ga­ri, e ve­ni­va usa­to per pre­pa­ra­re un su­go con il qua­le si con­di­va­no gli spa­ghet­ti. Il no­me “tra­bac­co­la­ri” si de­ve ai pe­sca­to­ri di San Benedetto, che all’ini­zio del No­ve­cen­to la­scia­ro­no l’Adria­ti­co per cer­ca­re mag­gio­re for­tu­na nel più pe­sco­so Tir­re­no. E co­sì a Via­reg­gio ven­ne­ro ri­bat­tez­za­ti “tra­bac- co­la­ri”, dal ti­po di im­bar­ca­zio­ne che usa­va­no. Per ri­cor­da­re que­sta sto­ri­ca ri­cet­ta e dif­fon­der­la nel ter­ri­to­rio, dal 27 al 29 set­tem­bre cen­to ri­sto­ran­ti to­sca­ni, in­sie­me ad al­cu­ni ri­sto­ran­ti sto­ri­ci di Mi­la­no e uno li­gu­re, pro­por­ran­no nel lo­ro me­nù la “Tra­bac­co­la­ra” nei tre gior­ni, de­no­mi­na­ti “Tra­bac­co­la­ra Days”. Per rac­con­ta­re la tradizione che c’è die­tro que­sta ri­cet­ta, è na­to an­che un li­bro di 50 pa­gi­ne, “Tra­bac­co­la­ra. Una sto­ria e una ri­cet­ta dal ma­re del­la To­sca­na”, con te­sti e ap­pro­fon­di­men­ti di Cor­ra­do Ben­zio e Adol­fo Lip­pi e con le epo­pee dei pe­sca­to­ri sam­be­ne­det­te­si de­scrit­te da Fran­co De Fe­li­ce.

Ai tra­bac­co­la­ri in­ti­to­la­ta una via al por­to

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.