L’usci­ta di sce­na e il ri­fu­gio ba­re­se di mi­ster Ven­tu­ra

Il ct del­la Na­zio­na­le non qua­li­fi­ca­ta per i Mon­dia­li di cal­cio del giu­gno 2018 è at­ter­ra­to ie­ri do­po le 13 all’ae­ro­por­to Woy­ti­la elu­den­do ti­fo­si e gior­na­li­sti

Corriere del Mezzogiorno (Puglia) - - Da Prima Pagina - Di Pa­squa­le Ca­pu­ti

Do­po la not­te più ne­ra, Gian Pie­ro Ven­tu­ra tor­na a ca­sa. Ge­no­ve­se di na­sci­ta, ma ba­re­se d’ado­zio­ne al­la lu­ce dei suoi tra­scor­si nel Ba­ri e del ma­tri­mo­nio con Lu­cia­na La­crio­la, è tor­na­to nel ca­po­luo­go pu­glie­se pro­prio in com­pa­gnia del­la con­sor­te. È at­ter­ra­to all’ae­ro­por­to Ka­rol Woy­ti­la po­co pri­ma del­le 13.30, ma ha elu­so la pre­sen­za di ti­fo­si e gior­na­li­sti, uscen­do da un var­co se­con­da­rio.

La not­te più ne­ra di Gian Pie­ro Ven­tu­ra, al­le­na­to­re del­la Na­zio­na­le ita­lia­na di cal­cio re­du­ce dal­la cla­mo­ro­sa eli­mi­na­zio­ne dal Mon­dia­le, è più lun­ga del­la clas­si­ca scan­sio­ne del­le ore. È buio pe­sto at­tor­no al com­mis­sa­rio tec­ni­co, che at­ten­de la de­ci­sio­ne del­la Fi­gc. As­sai pro­ba­bil­men­te gli sa­rà co­mu­ni­ca­ta que­sta mat­ti­na, al ter­mi­ne di una riu­nio­ne che ve­drà pro­ta­go­ni­sti, tra gli al­tri, il pre­si­den­te fe­de­ra­le Car­lo Ta­vec­chio, pu­re lui nel mi­ri­no dell’Ita­lia pal­lo­na­ra.

Ie­ri Ven­tu­ra, ge­no­ve­se di na­sci­ta ma ba­re­se d’ado­zio­ne al­la lu­ce dei suoi tra­scor­si nel Ba­ri e del ma­tri­mo­nio con Lu­cia­na La­crio­la, è tor­na­to nel ca­po­luo­go pu­glie­se pro­prio in com­pa­gnia del­la con­sor­te. È at­ter­ra­to all’ae­ro­por­to Ka­rol Woy­ti­la po­co pri­ma del­le 13.30, ma ha elu­so la pre­sen­za di ti­fo­si e gior­na­li­sti uscen­do da un var­co se­con­da­rio. A scor­tar­lo c’era­no le for­ze dell’or­di­ne, ma qual­cu­no è riu­sci­to a in­ter­cet­tar­lo. Un in­via­to de Le Ie­ne, in­fat­ti, im­bar­ca­to sul­lo stes­so ae­reo di Ven­tu­ra, è riu­sci­to a strap­par­gli una pro­mes­sa. «Mi di­met­te­rò», ha det­to l’ex gui­da bian­co­ros­sa. Fat­to sta che a stret­to gi­ro di po­sta è ar­ri­va­ta la smen­ti­ta del Ct, che ha re­so no­to all’An­sa di

Ipo­te­si Ha ne­ga­to di vo­ler­si di­met­te­re, ma chi gli è vi­ci­no pen­sa che aspet­ti so­lo la de­ci­sio­ne fe­de­ra­le

non aver mai espres­so l’in­ten­zio­ne di di­met­ter­si. An­che se le im­ma­gi­ni so­no lì, a di­mo­stra­re il con­tra­rio.

Qua­le che sia la de­ci­sio­ne di Ven­tu­ra, a ogni mo­do, so­lo sta­mat­ti­na ci sa­ran­no cer­tez­ze. Lui, in que­ste ore, tra ca­sa sua e quel­la dei suo­ce­ri, sta cer­can­do di re­cu­pe­ra­re se­re­ni­tà e ma­ga­ri fa­re una fred­da ana­li­si di quan­to è suc­ces­so. Im­pos­si­bi­le ri­ca­va­re qual­co­sa di di­ver­so dal­le in­di­scre­zio­ni, pe­rò. Ven­tu­ra non ha ri­la­scia­to di­chia­ra­zio­ni di­ver­se da quel­le pro­fe­ri­te a Le Ie­ne. Trin­ce­ra­to tra le mu­ra do­me­sti­che, aspet­ta no­vi­tà.

Per ora non c’è trac­cia di di­mis­sio­ni. Al­la ba­se di que­sta vo­lon­tà po­treb­be es­ser­ci un ac­cor­do an­co­ra da tro­va­re con la fe­de­ra­zio­ne sul pia­no me­ra­men­te eco­no­mi­co. Ven­tu­ra per­ce­pi­sce un in­gag­gio di po­co in­fe­rio­re al mi­lio­ne e mez­zo di eu­ro. Nel con­trat­to del Ct ci sa­reb­be una clau­so­la che, in ca­so di man­ca­ta qua­li­fi­ca­zio­ne, por­reb­be i pre­sup­po­sti dell’ad­dio. Que­sto, pe­rò, so­lo a par­ti­re dal 30 giu­gno. Pri­ma di quel­la da­ta, in­fat­ti, oc­cor­re­reb­be tro­va­re un’in­te­sa, con cen­ti­na­ia di mi­glia­ia di eu­ro che bal­la­no. Se non si tro­vas­se l’ac­cor­do, la stra­da da se­gui­re sa­reb­be quel­la del li­cen­zia­men­to.

Chi gli è vi­ci­no, in real­tà, non cre­de a que­sta ricostruzione, e ipo­tiz­za che Ven­tu­ra non por­reb­be pro­ble­mi eco­no­mi­ci, tan­to me­no avreb­be vo­glia di in­tra­pren­de­re un brac­cio di fer­ro in que­sta di­re­zio­ne. Sem­pli­ce­men­te si at­ten­de­reb­be, se­con­do que­sta ricostruzione, la co­mu­ni­ca­zio­ne uf­fi­cia­le del­la fe­de­ra­zio­ne. E chis­sà, ma­ga­ri il no­me del nuo­vo al­le­na­to­re.

Co­mun­que va­da­no le co­se, sem­bra­no di­stan­ti an­ni lu­ce le bril­lan­ti per­for­man­ce dei cal­cia­to­ri che Ven­tu­ra ha va­lo­riz­za­to e per cer­ti aspet­ti co­strui­to, an­che nel­la sua espe­rien­za ba­re­se. I so­ste­ni­to­ri bian­co­ros­si ri­cor­da­no con pia­ce­re la sta­gio­ne del­la sal­vez­za nel­la mas­si­ma se­rie. Quel­la dei Bo­nuc­ci e dei Ra­noc­chia, de­gli Al­mi­ron e Meg­gio­ri­ni. Era l’epo­pea di mi­ster Li­bi­di­ne, quel­la del pu­ro gu­sto del­la pre­sta­zio­ne. Era pe­rio­do di ap­plau­si a sce­na aper­ta, an­che bis­sa­ti nel­le sta­gio­ni a To­ri­no, do­ve Ven­tu­ra ha ri­vi­ta­liz­za­to Cer­ci e Im­mo­bi­le, da­to fi­du­cia a Be­lot­ti e Dar­mian. Mol­ti di que­sti han­no an­che fat­to par­te del­la Na­zio­na­le che ha top­pa­to tra Sol­na e San Si­ro e de­lu­so già da mol­te set­ti­ma­ne pri­ma, in co­da a un’espe­rien­za fi­no a due gior­ni fa chia­ro­scu­ra­le, da lu­ne­dì ne­ris­si­ma. Co­me non pro­prio lim­pi­do è sta­to il rap­por­to con lo spo­glia­to­io az­zur­ro. La me­sta con­clu­sio­ne è che l’Ita­lia do­po 60 an­ni non an­drà al Mon­dia­le. E nel pro­ces­so a Ven­tu­ra, tut­ta la na­zio­ne non fa scon­ti. Tran­ne chi gli sta ac­can­to. Tra ca­sa sua e quel­la dei suo­ce­ri. In una Ba­ri che mai co­me in que­ste ore rap­pre­sen­ta il cen­tro del mon­do cal­ci­sti­co.

Ie­ri e og­gi In al­to, Ven­tu­ra do­po la di­sfat­ta ita­lia­na. So­pra, dall’al­to, Ven­tu­ra sul­la pan­chi­na bian­co­ros­sa e nel gior­no del suo ma­tri­mo­nio, ce­le­bra­to a Ba­ri in Cat­te­dra­le

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.