Chiu­de De Car­ne, la sa­lu­me­ria sto­ri­ca

Corriere del Mezzogiorno (Puglia) - - Da Prima Pagina - Di Vi­to Fa­ti­gu­so

«Fi­ni­sce un’av­ven­tu­ra par­ti­ta nel 1952. Ma il mar­chio De Car­ne re­ste­rà sem­pre con me. E chis­sà. Il fu­tu­ro è co­me un li­bro fat­to di tan­ti fo­gli bian­chi: so­no an­co­ra tut­ti da riem­pi­re». Pie­tro Lu­ci­gna­no, e sua fi­glia Ni­co­let­ta, rap­pre­sen­ta­no la ter­za e la quar­ta ge­ne­ra­zio­ne di pro­prie­ta­ri del­la sa­lu­me­ria più an­ti­ca di Ba­ri. Do­po 66 an­ni di at­ti­vi­tà, la scrit­ta Fran­ce­sco De Car­ne spa­ri­rà da via Ca­le­fa­ti. Al suo po­sto ci sa­ran­no al­tri pro­prie­ta­ri che pro­se­gui­ran­no con un’al­tra in­se­gna. «Che di­re? So­no mol­to di­spia­ciu­to — spie­ga Lu­ci­gna­no —, vedo la mia vi­ta che scor­re ve­lo­ce. Ma an­che io ho di­rit­to di go­der­mi la pen­sio­ne vi­sto che i miei fi­gli han­no scel­to al­tre stra­de. E poi: me­glio ri­ti­rar­si quan­do si è vincenti». In fon­do, da­gli an­ni ‘50 a og­gi mol­te co­se so­no cam­bia­te. Del­la Ba­ri che det­ta­va le ten­den­ze del com­mer­cio è ri­ma­sto ben po­co.

La sto­ria del­la sa­lu­me­ria De Car­ne è lo spec­chio dei tem­pi. An­che nel ric­co mu­rat­tia­no — tra ban­che e stu­di no­ta­ri­li — bi­so­gna rein­ven­tar­si. Co­sì nel 2016, ac­can­to ai ban­chi di sa­lu­mi e lat­ti­ci­ni, fu aper­to al pub­bli­co un “ri­sto-gour­met” a pro­va di su­per pa­la­to. Un mo­do per ri­lan­cia­re gli af­fa­ri e da­re un nuo­vo vol­to a un’at­ti­vi­tà na­ta nei tem­pi d’oro del ci­bo. «Tut­to è in evo­lu­zio­ne — rac­con­ta Lu­ci­gna­no — e an­che nel no­stro set­to­re si è per­sa pro­fes­sio­na­li­tà. I mo­ti­vi? So­no tan­ti e spes­so le­ga­ti al­la cul­tu­ra de­gli ac­qui­sti. Il mer­ca­to de­gli ul­ti­mi die­ci an­ni ha su­bi­to una ra­di­ca­le tra­sfor­ma­zio­ne: ve­de di­mi­nui­re la ven­di­ta di prodotti di qua­li­tà e la con­cor­ren­za si muo­ve sul prez­zo fi­na­le». Si trat­ti di iper­mer­ca­ti o di di­scount, i clien­ti al­la fi­ne tro­va­no nuo­ve stra­de. E co­me con­se­guen­za an­che Ba­ri per­de qual­che pun­to di ri­fe­ri­men­to. «Rin­gra­zio le mi­glia­ia di clien­ti che so­no en­tra­ti nel­la sa­lu­me­ria — con­clu­de Lu­ci­gna­no — per­ché han­no sem­pre cre­du­to nel no­stro la­vo­ro. Ma ora è il tem­po di cam­bia­re vi­ta».

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.