Una lun­ga sto­ria cri­mi­na­le As­sal­to dei re­gi­sti per il film

As­sal­to dei re­gi­sti al­la sto­ria del boss

Corriere del Veneto (Treviso e Belluno) - - Da Prima Pagina - R.C.

VE­NE­ZIA - Dal col­po al Ca­si­nò al­le ce­le­bri eva­sio­ni: vent’an­ni di cri­mi­ni dal 1975 al 1995. La vi­ta di Fe­li­ce Ma­nie­ro è un film e al film del­la sua sto­ria cri­mi­na­le c’è la cor­sa da par­te dei re­gi­sti.

VE­NE­ZIA — La sua vi­ta, quei vent’an­ni di cri­mi­ni dal ’75 al ’95, fra colpi ecla­tan­ti e cla­mo­ro­se eva­sio­ni, ha già ispi­ra­to au­to­ri e re­gi­sti. Lo scor­so an­no è sta­ta la vol­ta di Mau­ri­zio Ian­nel­li e Pao­lo Fat­to­ri, che per la se­rie «Cit­ta cri­mi­na­li» han­no gi­ra­to un do­cu­men­ta­rio-fic­tion sul­la sua vi­ta per La7. A sor­pren­de­re, nell’oc­ca­sio­ne, la lun­ga fi­la di aspi­ran­ti at­to­ri ar­ri­va­ti da ogni par­te del Ve­ne­to per il ca­sting. Mol­ti so­gna­va­no di in­ter­pre­ta­re il ruo­lo di fac­cia d’An­ge­lo, al­tri si ac­con­ten­ta­va­no di una par­te da com­pli­ce. Le ra­gaz­ze, mol­te in ghin­ghe­ri, pun­ta­va­no in­ve­ce al ruo­lo di pu­pa del gang­ster.

Co­sì lo scor­so an­no. Que­st’an­no in­ve­ce a in­te­res­sar­si al ca­so è Sky. In can­tie­re c’è un film, «Fac­cia d’An­ge­lo», ispi­ra­to al li­bro au­to­bio­gra­fi­co «Una sto­ria cri­mi­na­le», scrit­to da Fe­li­ce Ma­nie­ro con il gior­na­li­sta An­drea Pasqualetto. Le ri­pre­se do­vreb­be­ro pren­de­re il via in au­tun­no e sa­ran­no am­bien­ta­te fra il Ve­ne­to e la Croa­zia. Si trat­te­rà di una fic­tion in due pun­ta­te che an­drà in on­da il pros­si­mo an­no. Re­gi­sta e sce­neg­gia­to­re An­drea Por­po­ra­ti, pro­dut­to­re Good­ti­me. Il film è già sta­to pre­sen­ta­to al Ro­ma Fic­tion Fe­st, do­ve Por­po­ra­ti ha co­sì com­men­ta­to: «Sa­rà una pel­li­co­la li­be­ra­men­te ispi­ra­ta al li­bro "Una sto­ria cri­mi­na­le" con la qua­le vo­glia­mo rac­con­ta­re l’asce­sa di que­sto gang­ster im­pren­di­to­re che sfrut­tò la crescita del Nord Est per le sue scor­ri­ban­de, dal­le ra­pi­ne mi­liar­da­rie e spet­ta­co­la­ri, agli omicidi. Non pre­ten­de co­mun­que di es­se­re la cro­ni­sto­ria fo­to­gra­fi­ca del­la sua vi­ta».

L’idea è quel­la di ri­per­cor­re­re la sua vi­ta, a par­ti­re dai 18 an­ni. Nel­la sce­neg­gia­tu­ra, su­scet­ti­bi­le di ag­giu­sta­men­ti, ven­go­no trat­ta­ti al­cu­ni dei cri­mi­ni più cla­mo­ro­si, dal­la ra­pi­na all’Ae­ro­por­to di Ve­ne­zia a quel­la al Ca­si­nò, dall’eva­sio­ne da Fos­som­bro­ne fi­no all’ar­re­sto di Ca­pri. E dun­que do­vreb­be ri­per­cor­re­re l’as­sal­to all’uf­fi­cio Do­ga­na dell’ae­ro­por­to Marco Po­lo di Ve­ne­zia per tra­fu­ga­re l’oro in par­ten­za per Fran­co­for­te. Un col­po mes­so a se­gno nel di­cem­bre 1983 da un Ma­nie­ro non an­co­ra tre­ten­ne con al­tri cin­que com­pli­ci: Car­lo Gug­gia det­to Co­bra per il suo san­gue fred­do, Va­le­ria­no For­za­ti, Lu­cia­no Gri­ga­ti, San­dro Ra­de­ti­ch e Ma­rio Pan­dol­fo. Tut­ti uo­mi­ni fi­da­tis­si­mi, con la fe­di­na pe­na­le in pie­na re­go­la, cioè più ne­ra del­la pe­ce.

Per il col­po al Ca­si­nò di Ve­ne­zia, ex se­de del Li­do, ba­sta un nu­me­ro: due mi­liar­di di li­re ra­strel­la­ti. Poi la fu­ga in mo­to­sca­fo. L’ar­re­sto di Ca­pri è quel­lo del boss più ir­ri­den­te, ca­pa­ce in la­ti­tan­za di far­si co­strui­re uno ya­cht in un can­tie­re di Ostia, di chia­mar­lo con il no­me del­la ma­dre, Lu­cy, e di pren­de­re il lar­go con tan­to di equi­pag­gio al­la vol­ta del­la Croa­zia, fa­cen­do pri­ma tap­pa nell’iso­la par­te­no­pea, in as­so­lu­to sfre­gio al pericolo. Ma non per gu­sto del pericolo. Per na­tu­ra. Trop­po. Gra­zie all’in­vo­lon­ta­ria sof­fia­ta di un ami­co fu in­fat­ti ar­re­sta­to da co­lui che era di­ven­ta­to, fra i po­li­ziot­ti, una sor­ta di be­stia ne­ra: Mi­che­le Fe­sta, un ispet­to­re del­la Cri­mi­nal­pol che gli sta­va sem­pre ad­dos­so. «Ero ca­du­to in trap­po­la co­me un fes­so. Non mi sa­rei mai aspet­ta­to una ro­ba del ge­ne­re: al­le cin­que del po­me­rig­gio fre­ga­to da un ispet­to­re in co­stu­me da ba­gno», ha scrit­to nel suo li­bro. Fe­sta, Ar­nal­do La Barbera, An­to­nio Fo­ja­del­li. So­no que­sti gli in­qui­ren­ti che han­no ac­com­pa­gna­to la vi­ta e la col­la­bo­ra­zio­ne di Fe­li­ce Ma­nie­ro.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.