Mo­ham­med: «Mi sbat­to­no fuo­ri Re­ste­rei ma non so do­ve an­da­re»

Corriere del Veneto (Treviso e Belluno) - - Treviso - © RIPRODUZIONE RISERVATA

VIT­TO­RIO VE­NE­TO (n.z.) Mo­ham­med Sar­kar do­vreb­be es­se­re fe­li­ce, og­gi, do­po un anno di at­te­sa. Ep­pu­re il suo sguar­do è spae­sa­to. Il 26en­ne del Ban­gla­de­sh (a la­to) è uno di quel­li che ce l’ha fat­ta. Ha ot­te­nu­to il di­rit­to d’asi­lo, ma fra po­chi gior­ni do­vrà sa­lu­ta­re il Ceis ed af­fron­ta­re l’igno­to. È l’esem­pio lam­pan­te del pa­ra­dos­so de­nun­cia­to dai sin­da­ca­ti. «Ho ri­chie­sto il per­mes­so di sog­gior­no prov­vi­so­rio – rac­con­ta – poi do­vrò tro­va­re un po­sto do­ve sta­re, non so an­co­ra co­me». Nel­la strut­tu­ra di don Gi­get­to De Bor­to­li già in 15 han­no se­gui­to que­sto de­sti­no. Al­cu­ni si tro­va­no a Co­ne­glia­no, ospi­ti da ami­ci, al­tri so­no par­ti­ti per il Sud. Di que­sti non si sa più nul­la. Si so­no tro­va­ti in stra­da. Im­pos­si­bi­le per il Ceis evi­tar­lo, lo im­po­ne la leg­ge, per­ché i po­sti li­be­ra­ti ser­vo­no per i migranti in ar­ri­vo. «Mi pia­ce­reb­be la­vo­ra­re qui, chis­sà che suc­ce­de­rà». Per Mo­ham­med il cam­mi­no è ap­pe­na ini­zia­to.

Ho avu­to l’asi­lo, ma ora mi ri­tro­vo per stra­da. Qual­cu­no mi aiu­ti

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.