Le fo­to di Be­ren­go al Fai. E To­sca­ni at­tac­ca Bru­gna­ro

Corriere del Veneto (Treviso e Belluno) - - Da Prima Pagina - D’Este

Ci so­no i «mo­stri di Ve­ne­zia». Ov­ve­ro le gran­di na­vi che oc­cu­pa­no l’oriz­zon­te. E una se­rie di scat­ti che in bian­co e ne­ro ri­pro­du­co­no il lo­ro im­pat­to in cit­tà. Gian­ni Be­ren­go Gar­din le af­fian­ca ai pa­laz­zi, le pa­ra­go­na ai mo­nu­men­ti. Con un in­ten­to chia­ro: quel­lo di rac­con­ta­re. Ser­vi­rà a que­sto la mo­stra fo­to­gra­fi­ca di Gian­ni Be­ren­go Gar­din che do­po la que­rel­le cit­ta­di­na ha tro­va­to ca­sa al ne­go­zio Oli­vet­ti in Piaz­za San Mar­co da og­gi (l’aper­tu­ra al pub­bli­co è al­le 14) fi­no al 6 gen­na­io 2016. Den­tro ci so­no tren­ta fo­to­gra­fie rea­liz­za­te tra 2013 e 2014, che ri­trag­go­no il quo­ti­dia­no pas­sag­gio del­le Gran­di Na­vi da cro­cie­ra nel­la La­gu­na di Ve­ne­zia. Ini­zial­men­te il fo­to­gra­fo avreb­be avu­to come se­de espo­si­ti­va Pa­laz­zo Du­ca­le. Poi le co­se so­no cam­bia­te.

Pri­ma è ar­ri­va­ta la ri­chie­sta del sin­da­co Lui­gi Bru­gna­ro di ac­com­pa­gna­re le fo­to del fo­to­gra­fo con al­cu­ni scat­ti an­che ama­to­ria­li (se­le­zio­na­ti con un con­cor­so) che avreb­be­ro do­vu­to fa­re da con­tral­ta­re a quel­li di Gar­din e rac­con­ta­re gli aspet­ti «po­si­ti­vi» del­le gran­di na­vi.

Poi, quan­do Gar­din ha re­spin­to al mit­ten­te l’in­vi­to so­no spa­ri­ti an­che i Mu­sei ci­vi­ci, che non han­no con­fer­ma­to l’ac­cor­do. «Gar­din ha fat­to be­ne a re­spin­ge­re, ci man­che­reb­be – dice Oli­vie­ro To­sca­ni, fo­to­gra­fo – il suo è un la­vo­ro in­te­res­san­te, di cri­ti­ca al­le na­vi che non di­men­ti­ca pe­rò la bel­lez­za del­le na­vi stes­se. A me le na­vi piac­cio­no e pen­so che le fo­to ri­pro­du­ca­no la real­tà. Le opi­nio­ni so­no al­tro. E’ un do­cu­men­to del­le na­vi in la­gu­na che non ve­do per­ché avreb­be do­vu­to ave­re i ba­sto­ni tra le ruo­te del sin­da­co. Il sin­da­co fac­cia il sin­da­co, non di­ca agli ar­ti­sti quel­lo che de­vo­no fa­re».

In­tan­to, qual­cu­no ha pen­sa­to di esau­di­re la sua ri­chie­sta. E «Sì gran­di na­vi/no gran­di na­vi, dan­no o ri­sor­sa per Ve­ne­zia» la mo­stra or­ga­niz­za­ta da 31 fo­to­re­por­ter ve­ne­zia­ni che han­no mes­so a di­spo­si­zio­ne gli scat­ti più em­ble­ma­ti­ci rea­liz­za­ti ne­gli ul­ti­mi an­ni per of­fri­re al­la cit­ta­di­nan­za un qua­dro il più com­ple­to pos­si­bi­le sull’ar­go­men­to è sta­ta inau­gu­ra­ta nel­la se­de dell’or­di­ne dei gior­na­li­sti. «L’al­tra mo­stra? Sa­rà or­ri­bi­le – dice To­sca­ni -il pro­ble­ma di que­sta fac­cen­da è un al­tro. E’ che il sin­da­co avreb­be do­vu­to ave­re più ri­spet­to di Gar­din. Io fos­si sta­to in lui, do­po una sce­na di que­sto ti­po non avrei nem­me­no più fat­to la mo­stra a Ve­ne­zia e l’avrei por­ta­ta al­tro­ve».

Lui in­ve­ce ha ac­cet­ta­to. E nel co­mu­ni­ca­to di lan­cio del­la mo­stra ha spie­ga­to chia­ro e ton­do per­ché: «La mia mis­sio­ne è sem­pre sta­ta quel­la di do­cu­men­ta­re, di es­se­re un te­sti­mo­ne del mio tem­po. An­che da­van­ti a que­ste pre­sen­ze ano­ma­le, ab­nor­mi ed estra­nee al pa­no­ra­ma ve­ne­zia­no. Ero tur­ba­to so­prat­tut­to dall’in­qui­na­men­to vi­si­vo ve­de­re la mia Ve­ne­zia di­strut­ta nel­le pro­por­zio­ni e tra­sfor­ma­ta in un gio­cat­to­lo, uno di quei suoi clo­ni in car­ta­pe­sta come a Las Ve­gas mi tur­ba­va pro­fon­da­men­te».

Una del­le fo­to­gra­fie di Gian­ni Be­ren­go Gar­din in mo­stra al ne­go­zio Oli­vet­ti del Fai a Ve­ne­zia

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.