Il Be­net­ton si ag­grap­pa al­la ca­ba­la per usci­re dal tun­nel del­le scon­fit­te

Rugby, do­me­ni­ca ar­ri­va Lein­ster. Con­tro gli ir­lan­de­si in pas­sa­to Tre­vi­so ha già vin­to

Corriere del Veneto (Treviso e Belluno) - - Sport - Di­mi­tri Ca­nel­lo © RI­PRO­DU­ZIO­NE RI­SER­VA­TA

TRE­VI­SO Ci si ag­grap­pa a tut­to, pu­re al­la ca­ba­la e ai pre­ce­den­ti. Il Be­net­ton è pri­gio­nie­ro di una cri­si sen­za pre­ce­den­ti: non vin­ce una par­ti­ta dal 20 feb­bra­io, è ul­ti­mo in clas­si­fi­ca - die­tro per­si­no al­la Ze­bre do­po cinque gior­na­te di Guin­ness Pro 12 - e do­me­ni­ca at­ten­de un av­ver­sa­rio che si pre­sen­ta con il ven­to in pop­pa, Lein­ster.

So­no sol­tan­to i pre­ce­den­ti ad es­se­re in qual­che mo­do be­neau­gu­ran­ti. Lo scor­so an­no Tre­vi­so riu­scì a bloc­ca­re sul pa­ri il quin­di­ci ir­lan­de­se, men­tre nel 2010-2011 il Be­net­ton por­tò a ca­sa una me­mo­ra­bi­le vit­to­ria. Tut­to il re­sto (sta­to di for­ma, va­lo­re e spes­so­re tec­ni­co dell’av­ver­sa­rio, con­di­zio­ne psi­co­lo­gi­ca) sem­bra gio­ca­re con­tro i bian­co­ver­di, tan­to che per­si­no il pre­si­den­te Ame­ri­no Zat­ta, che quan­do può evi­ta di ab­ban­do­nar­si al­la delusione, do­po il ko di Ne­port non ha na­sco­sto pre­oc­cu­pa­zio­ne sul cammino del­la squa­dra: «Non ab­bia­mo an­co­ra vin­to una par­ti­ta – sbot­ta – e que­sta è l’uni­ca ve­ri­tà con cui dob­bia­mo fa­re i con­ti. Del­le buo­ne pre­sta­zio­ni e di even­tua­li com­pli­men­ti pro­prio non m’in­te­res­sa. Lein­ster è un av­ver­sa­rio che non ha bi­so­gno di pre­sen­ta­zio­ni, a mag­gior ra­gio­ne do­vre­mo ti­ra­re fuo­ri una pre­sta­zio­ne su­per, per­ché non c’è più tem­po da per­de­re».

Dif­fi­ci­le ca­pi­re se la po­si­zio­ne dell’al­le­na­to­re sia a ri­schio. Um­ber­to Ca­sel­la­to è con­vin­to di po­ter usci­re da que­sto vi­co­lo cie­co e per ora non ci so­no se­gna­li di svol­ta im­mi­nen­ti, ma è chia­ro che la si­tua­zio­ne do­vrà cam­bia­re ra­pi­da­men­te, per­ché co­sì non si può an­da­re avan­ti. Lein­ster pe­ral­tro, pur non es­sen­do par­ti­to a raz­zo e con 6 pun­ti di ri­tar­do dal­la vet­ta oc­cu­pa­ta da­gli Scar­le­ts, si pre­sen­ta al Mo­ni­go in con­di­zio­ni di for­ma più che di­scre­te.

Il suc­ces­so con­tro i Gla­sgow War­riors è di quel­li che non am­met­to­no re­pli­che, sia come con­te­nu­ti tecnici che come qua­li­tà ago­ni­sti­ca espres­sa in ga­ra. I pro­ble­mi ar­ri­va­no dall’in­fer­me­ria, dal­la qua­le si ap­pren­de che è an­co­ra in­cer­to l’im­pie­go di Aa­ron Dun­don, re­du­ce da una for­tis­si­ma con­tu­sio­ne al­la te­sta do­po uno scon­tro nel­la par­ti­ta con gli scoz­ze­si. Out an­che Ed Byr­ne e Mick Kear­ney, men­tre Jo­na­than Sex­ton è sulla via del re­cu­pe­ro: «Ver­rà va­lu­ta­to nel cor­so del­la settimana – ha dichiarato lo scrum coa­ch John Fo­gar­ty – le sue con­di­zio­ni so­no co­stan­te­men­te mo­ni­to­ra­te. Si è al­le­na­to in mo­do blan­do, de­ci­de­re­mo per il suo im­pie­go a Tre­vi­so in ex­tre­mis. Il Be­net­ton è in un mo­men­to dif­fi­ci­le, ma noi dob­bia­mo di­mo­stra­re sul cam­po di es­se­re più for­ti».

Nel frat­tem­po è co­min­cia­ta al­la «Ghi­ra­da» e in tut­ti i pun­ti ven­di­ta Tic­ke­to­ne, la pre­ven­di­ta per l’in­con­tro di do­me­ni­ca, al­le 16. Le bi­gliet­te­rie del­lo sta­dio sa­ran­no at­ti­ve nel gior­no del­la ga­ra dal­le 14.30, ora­rio fis­sa­to per l’aper­tu­ra dei can­cel­li.

Dol­ci ri­cor­di Un mo­men­to dell’in­con­tro tra Be­net­ton e Lein­ster nel 2010, con la vit­to­ria dei bian­co­ver­di

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.