«La no­stra bim­ba avrà due pa­pà» La bat­ta­glia le­ga­le del­la cop­pia gay

Per lo Sta­to la pic­co­la ha un so­lo ge­ni­to­re

Corriere del Veneto (Treviso e Belluno) - - Regione Attualità - © RI­PRO­DU­ZIO­NE RI­SER­VA­TA

VI­CEN­ZA Cri­sti­na ha due an­ni e mez­zo, gli oc­chi az­zur­ri, i ca­pel­li ca­sta­ni. E due pa­pà. An­drea e Fran­ce­sco so­no una cop­pia da 11 an­ni e da 10 con­vi­vo­no nel Vi­cen­ti­no, do­ve Fran­ce­sco la­vo­ra co­me in­fer­mie­re in ospe­da­le e il suo com­pa­gno è im­pie­ga­to. «Ab­bia­mo sem­pre de­si­de­ra­to un fi­glio», rac­con­ta­no.

In Ita­lia, pe­rò, l’ado­zio­ne è vie­ta­ta alle coppie omo­ses­sua­li e an­che l’af­fi­do vie­ne con­ces­so so­lo in ca­si straor­di­na­ri. «L’uni­ca stra­da per­cor­ri­bi­le re­sta­va quel­la del­la “gra­vi­dan­za per al­tri”», spie­ga An­drea, che è nel di­ret­ti­vo na­zio­na­le del­le Fa­mi­glie Ar­co­ba­le­no ma pre­fe­ri­sce che il suo co­gno­me non sia pub­bli­ca­to «per­ché vo­glia­mo tu­te­la­re la no­stra bam­bi­na dai pos­si­bi­li at­tac­chi di chi non con­di­vi­de le no­stre scel­te».

Il per­cor­so, per­fet­ta­men­te le­ga­le in mol­ti al­tri Pae­si, pre­ve­de di im­pian­ta­re l’em­brio­ne - rea­liz­za­to in vi­tro con l’ovu­lo di una do­na­tri­ce - nel ven­tre del­la ma­dre sur­ro­ga­ta, che si oc­cu­pe­rà di por­ta­re a ter­mi­ne la gra­vi­dan­za. «È ciò che ab­bia­mo fat­to nel 2013, quan­do ci sia­mo ri­vol­ti a una cli­ni­ca del­la Ca­li­for­nia. Lì, ab­bia­mo co­no­sciu­to la don­na, una ra­gaz­za straor­di­na­ria, spo­sa­ta e con tre fi­gli, che nel 2014 ha da­to al­la lu­ce la no­stra Cri­sti­na».

An­drea non vuo­le ri­ve­la­re quan­to sia co­sta­ta la ma­ter­ni­tà sur­ro­ga­ta («Una ci­fra ele­va­ta e que­sto, pur­trop­po, rap­pre­sen­ta una di­scri­mi­na­zio­ne per chi non può per­met­ter­se­la») ma su in­ter­net non è dif­fi­ci­le tro­va­re strut­tu­re ame­ri­ca­ne spe­cia­liz­za­te nell’of­fri­re una spe­ran­za a chi de­si­de­ra un fi­glio per ci­fre che sfio­ra­no i 100mi­la dol­la­ri.

Un me­se do­po il par­to, la cop­pia vi­cen­ti­na è tor­na­ta in Ita­lia por­tan­do con sé Cri­sti­na e un cer­ti­fi­ca­to di na­sci­ta che met­te ne­ro su bian­co il lo­ro es­se­re ge­ni­to­ri. Un do­cu­men­to che pe­rò in Ita­lia non ha va­lo­re. Per lo Sta­to, la pic­co­la ha un uni­co fa­mi­lia­re, Fran­ce­sco, che è il pa­dre bio­lo­gi­co.

«Una re­go­la che ha im­pli­ca­zio­ni ter­ri­bi­li - spie­ga An­drea per­ché mi to­glie qua­lun­que di­rit­to. Per la Leg­ge, non pos­so nep­pu­re iscri­ver­la all’asi­lo né por­tar­la in va­can­za all’este­ro. E se un gior­no il mio com­pa­gno vo­les­se por­tar­me­la via, po­treb­be far­lo e non avrei più la pos­si­bi­li­tà di ve­de­re mia fi­glia».

La spe­ran­za del­la cop­pia co­me quel­la del­le cir­ca mil­le fa­mi­glie omo­ses­sua­li ita­lia­ne è af­fi­da­ta all’or­di­nan­za emes­sa la scor­sa set­ti­ma­na dal­la Cor­te d’Ap­pel­lo di Tren­to che, per la pri­ma vol­ta nel no­stro Pae­se, af­fer­ma che due ge­mel­li na­ti nell’am­bi­to del pro­get­to di ge­ni­to­ria­li­tà di una cop­pia gay, han­no due pa­dri. In pra­ti­ca, ri­co­no­sce lo sta­tus di ge­ni­to­re non sol­tan­to a quel­lo che ha un le­ga­me bio­lo­gi­co con i due bam­bi­ni.

Ed è esat­ta­men­te la stra­da che An­drea e Fran­ce­sco si pre­pa­ra­no a in­tra­pren­de­re. «La pros­si­ma set­ti­ma­na an­dre­mo all’Uf­fi­cio Ana­gra­fe del Co­mu­ne per ri­chie­de­re la tra­scri­zio­ne di en­tram­bi i pa­pà di Cri­sti­na». La ri­spo­sta? «Sa­rà ne­ga­ti­va... è sem­pre ne­ga­ti­va». A quel pun­to, pe­rò, an­dran­no fi­no in fon­do. «Il gior­no stes­so con­tat­te­re­mo il no­stro av­vo­ca­to per por­ta­re la que­stio­ne di fron­te al giu­di­ce. Esat­ta­men­te co­me ac­ca­du­to a Tren­to, vo­glia­mo che il tri­bu­na­le ri­co­no­sca la va­li­di­tà del cer­ti­fi­ca­to di na­sci­ta emes­so ne­gli Sta­ti Uni­ti». Sa­rà la pri­ma cau­sa di que­sto ti­po in­ten­ta­ta nel­la no­stra re­gio­ne.

An­drea Per la Leg­ge, se un gior­no il mio com­pa­gno vo­les­se por­tar­me­la via, non la ri­ve­drei mai più

Men­tre par­la del­la sua per­so­na­le bat­ta­glia per­ché gli sia ri­co­no­sciu­to lo sta­tus di ge­ni­to­re, An­drea si pre­pa­ra ad an­da­re all’asi­lo ni­do per ri­por­ta­re a ca­sa Cri­sti­na. «È sem­pre al­le­gra, le piac­cio­no i li­bri. È una bam­bi­na mol­to in­tel­li­gen­te. Le ab­bia­mo spie­ga­to che dall’al­tra par­te del mon­do c’è una ra­gaz­za che l’ha aiu­ta­ta a na­sce­re. La in­con­tre­rà que­sta pri­ma­ve­ra, quan­do an­dre­mo in va­can­za in Ca­li­for­nia per tra­scor­re­re qual­che gior­no con lei e suo ma­ri­to».

Nel frat­tem­po, An­drea e Fran­ce­sco pre­pa­ra­no la lo­ro unio­ne ci­vi­le: il 21 mag­gio ver­rà ce­le­bra­to il ri­to ci­vi­le in una vil­la alle por­te di Vi­cen­za. A por­ta­re gli anel­li, ov­vio, sa­rà la lo­ro pic­co­la Cri­sti­na.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.