«I pre­ti spo­sa­ti? È an­co­ra pre­sto»

Una Mon­ta­gna di Li­bri, En­zo Bianchi a Cor­ti­na con il nuo­vo li­bro «Ge­sù e le don­ne»

Corriere del Veneto (Treviso e Belluno) - - Spettacoli - di Fran­ce­sco Chia­mu­le­ra

Og­gi, per la ras­se­gna Una Mon­ta­gna di Li­bri Cor­ti­na d’Am­pez­zo, En­zo Bianchi pre­sen­ta il suo nuo­vo li­bro, «Ge­sù e le don­ne» (Ei­nau­di), Pa­laz­zo del­le Po­ste, ore 18. In­ter­vie­ne Mas­si­mo Ma­mo­li, vi­ce­di­ret­to­re del «Cor­rie­re del Ve­ne­to».

Il te­ma di cui si oc­cu­pa è in­sie­me an­ti­co e di bru­cian­te at­tua­li­tà: la pre­sen­za fem­mi­ni­le ne­gli in­se­gna­men­ti del­la Chie­sa, nel­le sue isti­tu­zio­ni di ie­ri co­me di og­gi e di do­ma­ni. Il nuo­vo li­bro di En­zo Bianchi, fon­da­to­re del­la Co­mu­ni­tà di Bo­se, in­ter­pel­la i cri­stia­ni fin dal ti­to­lo. Che a di­stan­za di due­mi­la an­ni è an­co­ra qua­si scan­da­lo­so: Ge­sù e le don­ne.

En­zo Bianchi, il pon­ti­fi­ca­to di Pa­pa Fran­ce­sco com­pie quat­tro an­ni. A che pun­to è la ri­for­ma che Ber­go­glio sta por­tan­do avan­ti?

«Pa­pa Fran­ce­sco sta per­se­guen­do una ri­for­ma in­nan­zi­tut­to spi­ri­tua­le. Pri­ma che pos­sa es­se­re mi­su­ra­ta in ter­mi­ni di cam­bia­men­to di isti­tu­zio­ni e di pras­si ci vor­rà cer­ta­men­te del tem­po. Fran­ce­sco confida in una con­ver­sio­ne pa­sto­ra­le: ri­for­ma­re le isti­tu­zio­ni se non cambiano gli uo­mi­ni che le pre­sie­do­no sa­reb­be un la­vo­ro inu­ti­le. Una ri­for­ma che è cer­ta­men­te già vi­si­bi­le è nel­lo sti­le del Pa­pa. Il fat­to che non vi­va più nel pa­laz­zo, che si pre­sen­ti in una for­ma estre­ma­men­te sa­cri­fi­ca­ta, il con­tat­to con la gen­te... quel­la è già una ri­for­ma vi­si­bi­le e de­fi­ni­ti­va».

C’è chi si op­po­ne e re­si­ste al cam­bia­men­to di Fran­ce­sco.

«Le re­si­sten­ze so­no di una pic­co­la mi­no­ran­za, che ar­ri­va per­fi­no a de­le­git­ti­ma­re il Pa­pa. So­no pic­co­le e mol­to chias­so­se. Ma nel­la real­tà la Chie­sa sta con Pa­pa Fran­ce­sco, il po­po­lo di Dio gli sta an­dan­do die­tro. E lui non mi pa­re af­fat­to in­quie­ta­to dal­le re­si­sten­ze di qual­cu­no».

Il suo li­bro è de­di­ca­to al rap­por­to del Rab­bi con il fem­mi­ni­le. Le vo­ci che si rin­cor­ro­no nel­la Chie­sa su una pos­si­bi­le aper­tu­ra sul ma­tri­mo­nio dei pre­ti han­no qual­che fon­da­men­to?

«Cre­do che sia an­co­ra pre­ma­tu­ro par­lar­ne, an­che se nel­le chie­se cat­to­li­che d’orien­te i pre­sbi­te­ri so­no uxo­ra­ti, pos­so­no già spo­sar­si. Da noi non cre­do che sia quel­la la via per con­tra­sta­re la man­can­za di vo­ca­zio­ni: cre­do che si deb­ba cam­bia­re il tes­su­to del­la vi­ta cri­stia­na e ar­ri­va­re a nuo­ve for­me del mi­ni­ste­ro pre­sbi­te­ria­le. An­che se non c’è nul­la che im­pe­di­sca for­mal­men­te che la di­sci­pli­na cam­bi».

La chie­sa ve­ne­ta è sta­ta at­tra­ver­sa­ta in que­sti me­si da nu­me­ro­si scan­da­li a sfon­do ses­sua­le. So­no i com­por­ta­men­ti a peg­gio­ra­re o la no­stra co­no­scen­za dei fat­ti che è mag­gio­re?

«Que­ste so­no co­se che so­no sem­pre suc­ces­se, so­lo che un tem­po c’era la pos­si­bi­li­tà dell’omer­tà e i mass me­dia non in­se­gui­va­no la no­ti­zia, sem­mai la ta­ce­va­no. Cer­ta­men­te la dio­ce­si di Pa­do­va ha un ve­sco­vo mol­to intelligente e pie­no di ca­ri­tà fra­ter­na, che ha sa­pu­to tro­va­re le pa­ro­le giu­ste. Io cre­do che una Chie­sa pos­sa an­che es­se­re umi­lia­ta, per­ché so­lo co­sì di­ven­ta umi­le, più evan­ge­li­ca e più con­for­me a vo­lon­tà di Ge­sù. E il Ve­sco­vo di Pa­do­va, che è un ami­co, ha fat­to un’ope­ra di gran­de in­tel­li­gen­za e tra­spa­ren­za».

Ecu­me­ni­co En­zo Bianchi, fon­da­to­re del­la Co­mu­ni­tà di Bo­se, sta­se­ra a Cor­ti­na nell’am­bi­to di «Una Mon­ta­gna di Li­bri»

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.