Gi­ta ro­man­ti­ca di not­te sul la­go pe­da­lò af­fon­da: lei sal­va, lui muo­re

Re­vi­ne La­go tra­ge­dia nel­la not­te: lo sca­fo, in sec­ca per ma­nu­ten­zio­ne, era sen­za tap­pi

Corriere del Veneto (Treviso e Belluno) - - Da Prima Pagina - Cit­ter

RE­VI­NE LA­GO (TRE­VI­SO) Una gi­ta al chiar di lu­na sul la­go con l’ami­ca, il pe­da­lò pre­so di na­sco­sto dal­la ri­va per vi­ve­re il mo­men­to ro­man­ti­co. Poi la tra­ge­dia: il mez­zo im­bar­ca ac­qua, si ca­po­vol­ge, fi­ni­sco­no in ac­qua e Tom­ma­so Co­raz­za, 18 an­ni, an­na­spa, l’ami­ca rag­giun­ge la ri­va e chie­de aiu­to ma lui è an­ne­ga­to.

RE­VI­NE LA­GO (TRE­VI­SO) La ri­va del la­go di Re­vi­ne, cir­con­da­ta da al­be­ri in fio­re e ac­ca­rez­za­ta del­le fron­de dei sa­li­ci, è un luo­go ame­no per in­cor­ni­cia­re ri­cor­di fe­li­ci. Ma ie­ri mat­ti­na, su quel­la spiag­gia er­bo­sa e il­lu­mi­na­ta da un so­le in­so­li­ta­men­te cal­do c’era so­lo do­lo­re. Per­ché in quel­lo spec­chio d’ac­qua, per tut­ta la not­te, i som­moz­za­to­ri dei vi­gi­li del fuo­co han­no cer­ca­to il cor­po di Tom­ma­so Co­raz­za, uno stu­den­te di ap­pe­na 18 an­ni mor­to per una bra­va­ta. Per la fol­le idea di «ru­ba­re» un pe­da­lò e fa­re un gi­ro sul la­go nel cuo­re del­la not­te.

Do­ve­va es­se­re un’avventura da rac­con­ta­re agli ami­ci, un se­gre­to per gli adul­ti, un mo­ti­vo di van­to coi coe­ta­nei. Per que­sto, in un ve­ner­dì se­ra di fe­sta co­me tan­ti, que­sto ra­gaz­zo, stu­den­te mo­del­lo di una scuo­la Stei­ne­ria­na, è usci­to con una com­pa­gna di scuo­la, un’ami­ca speciale di 17 an­ni di Mon­fal­co­ne (Udi­ne) che in que­sti gior­ni era ospi­te a ca­sa sua. Se­con­do quan­to ha rac­con­ta­to la ra­gaz­za ai ca­ra­bi­nie­ri di Vit­to­rio Ve­ne­to, do­po la se­ra­ta tra­scor­sa con gli ami­ci, a bor­do del­la mi­ni­car di Tom­ma­so i due so­no sa­li­ti fi­no a La­go, rag­giun­gen­do quel­la spiag­gia che chis­sà quan­te vol­te li avrà vi­sti ba­gnan­ti fe­li­ci. E han­no de­ci­so di fa­re qual­co­sa di di­ver­so. Han­no pre­so uno dei pe­da­lò si­ste­ma­ti dai vo­lon­ta­ri del­la Pro Lo­co lo­ca­le, che ha in ge­stio­ne il no­leg­gio dei na­tan­ti nel pe­rio­do esti­vo, lun­go la ri­va, a una de­ci­na di me­tri dall’ac­qua. Ne han­no tra­sci­na­to uno fi­no al la­go, un sal­to e so­no sa­li­ti a bor­do. Chis­sà quan­to avran­no ri­so, men­tre pe­da­lan­do si al­lon­ta­na­va­no dal­la ri­va. Ar­ri­va­ti a cir­ca 200 me­tri, pe­rò, qual­co­sa è an­da­to stor­to. Si so­no ac­cor­ti che il pe­da­lò im­bar­ca­va ac­qua, so­lo do­po si sa­reb­be ca­pi­to che era pri­vo dei tap­pi per­ché in ma­nu­ten­zio­ne. E co­sì si so­no ritrovati, nel cuo­re del­la not­te, al buio su una bar­ca che sta­va pian pia­no af­fon­dan­do.

Spa­ven­ta­ti han­no pro­va­to a gi­rar­si per tor­na­re a ri­va, ma l’im­bar­ca­zio­ne si è ca­po­vol­ta e so­no fi­ni­ti in ac­qua. Con i ve­sti­ti pe­san­ti e i giub­bot­ti che in­dos­sa­va­no. Han­no pro­va­to a nuo­ta­re ma Tom­ma­so, no­no­stan­te un fi­si­co spor­ti­vo e allenato, ha co­min­cia­to ad ac­cu­sa­re pro­ble­mi. L’ami­ca ha pro­va­to ad aiu­tar­lo, poi gli ha det­to di met­ter­si a pan­cia in su men­tre lei nuo­ta­va più forte ver­so ri­va per chie­de­re aiu­to. Si par­la­va­no Tom­ma­so e l’ami­ca, men­tre lei - brac­cia­ta do­po brac­cia­ta - si sal­va­va. Ad un cer­to pun­to, pe­rò, non lo ha sen­ti­to più. È cor­sa ver­so le ca­se del pic­co­lo bor­go che por­ta al­la spiag­gia, ha ini­zia­to a suo­na­re i cam­pa­nel­li per chie­de­re aiu­to men­tre, col te­le­fo­no cel­lu­la­re, chia­ma­va il 118. Su­bi­to una cop­pia di re­si­den­ti è cor­sa con lei sul­la ri­va, ma ogni ten­ta­ti­vo di aiu­to è sta­to inu­ti­le. Nel buio si ve­de­va so­lo il pro­fi­lo pla­ci­do del­lo spec­chio d’ac­qua. Po­co do­po la spiag­gia era il­lu­mi­na­ta a gior­no dal­le lu­ci dei vi­gi­li del fuo­co, dell’am­bu­lan­za e dei ca­ra­bi­nie­ri. Lei, la 17en­ne, in­fred­do­li­ta continuava a chia­ma­re Tom­ma­so, nel­la spe­ran­za va­na che il ra­gaz­zo fos­se sta­to por­ta­to dal­la cor­ren­te ver­so un al­tro pun­to del la­go. Ha con­ti­nua­to a chia­mar­lo fi­no a quan­do l’han­no por­ta­ta in ospe­da­le per un prin­ci­pio di as­si­de­ra­men­to.

Il gio­va­ne stu­den­te è ri­ma­sto di­sper­so fi­no al­le 9.30 del mat­ti­no, quan­do il suo cor­po, im­pi­glia­to nel­la ve­ge­ta­zio­ne su­bac­quea, è sta­to ri­pe­sca­to dai som­moz­za­to­ri dei vi­gi­li del fuo­co di Ve­ne­zia, in­ter­ve­nu­ti an­che con l’eli­cot­te­ro per una ri­co­gni­zio­ne ae­rea. Do­po il ri­co­no­sci­men­to del me­di­co le­ga­le, è sta­to tra­sfe­ri­to all’obi­to­rio dell’ospe­da­le di Vit­to­rio Ve­ne­to a di­spo­si­zio­ne del­la pro­cu­ra di Tre­vi­so, che ha aper­to un fa­sci­co­lo sull’in­ci­den­te e ha di­spo­sto il se­que­stro del pe­da­lò. «Sia­mo af­fran­ti per la mor­te di que­sto ra­gaz­zo. Ci chie­dia­mo se avrem­mo po­tu­to fa­re qual­co­sa per evi­tar­lo – spie­ga­no i vo­lon­ta­ri del­la Pro Lo­co -. Ma i pe­da­lò era­no fuo­ri dall’ac­qua, di­stan­ti dal­la ri­va per la ma­nu­ten­zio­ne, ed era not­te. Tut­ti san­no che è pe­ri­co­lo­so. Pur­trop­po non è la pri­ma vol­ta che suc­ce­de. So­prat­tut­to d’esta­te, i ra­gaz­zi van­no lì, be­vo­no, poi ru­ba­no i pe­da­lò, ma an­che le ca­noe e le bar­che dei pe­sca­to­ri. Ser­vi­reb­be­ro più controlli».

Tom­ma­so Co­raz­za era un ra­gaz­zo pie­no di vi­ta, stu­den­te mo­del­lo dell’isti­tu­to pro­fes­sio­na­le Stei­ne­ria­no di San Ven­de­mia­no, do­ve stu­dia­va agri­col­tu­ra bio­lo­gi­ca e bio­di­na­mi­ca e svi­lup­po ru­ra­le. Era an­che un ap­prez­za­to mu­si­ci­sta clas­si­co. Vi­ve­va con i ge­ni­to­ri Clau­dio, idrau­li­co, la mam­ma Pao­la, i fra­tel­li An­drea, Giu­lio e la ge­mel­la Ra­che­le in una vil­let­ta sui col­li di via Man­za­na, al con­fi­ne con Co­ne­glia­no. Sul sui pro­fi­lo Fa­ce­book so­no com­par­si mol­ti mes­sag­gi di cor­do­glio, com­pre­so quel­lo del­lo zio: «Ciao Tom­my, ri­po­sa nel­la lu­ce. Non ti di­men­ti­che­rò mai».

La Pro Lo­co Sia­mo af­fran­ti e ci chie­dia­mo se avrem­mo po­tu­to fa­re di più. Tut­ti san­no che è pe­ri­co­lo­so, ma spes­so i ra­gaz­zi lì be­vo­no e ru­ba­no pe­da­lò, ca­noe e bar­che

La vit­ti­ma Due gior­ni fa, il di­ciot­ten­ne Tom­ma­so Co­raz­za ha per­so la vi­ta sul la­go di Re­vi­ne

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.