Ga­lan a pas­seg­gio per le vie di Padova «Non vo­te­rò più»

Corriere del Veneto (Treviso e Belluno) - - Regione Attualità - Da­vi­de D’At­ti­no

«Sì, so­no re­si­den­te a Padova. Ma non ho nes­su­na in­ten­zio­ne di an­da­re a vo­ta­re. Per­ché del­la po­li­ti­ca non me ne im­por­ta più nul­la». Ie­ri mat­ti­na, mez­zo­gior­no pas­sa­to da po­chi mi­nu­ti. Ca­mi­cia az­zur­ra, gol­fi­no mar­ro­ne, pan­ta­lo­ni beige, scar­pe spor­ti­ve. Pas­so len­to e sguar­do che sem­bra per­so nel vuo­to. Un uo­mo so­lo, che per quin­di­ci an­ni è sta­to il do­mi­nus as­so­lu­to e in­con­tra­sta­to del Ve­ne­to non­ché mi­ni­stro due vol­te pri­ma all’Agri­col­tu­ra e poi al­la Cul­tu­ra, si ag­gi­ra sen­za trop­po in­te­res­se per il cen­tro sto­ri­co di Padova, la cit­tà in cui è na­to nel 1956 e do­ve si è lau­rea­to in Giu­ri­spru­den­za.

E’ lì, stan­co e di­ma­gri­to, che cam­mi­na len­ta­men­te e nell’in­dif­fe­ren­za ge­ne­ra­le tra i ban­chi di piaz­za dei Frut­ti, all’om­bra di Pa­laz­zo del­la Ra­gio­ne.

Nes­su­no lo no­ta. Nes­su­no lo sa­lu­ta. Nes­su­no fa ca­so a co­lui che, a ca­val­lo tra il vec­chio e il nuo­vo se­co­lo, è sta­to a lun­go si­no­ni­mo di po­te­re, au­to­ri­tà, pre­sti­gio, ca­ri­sma, spre­giu­di­ca­tez­za. E lui, po­san­do gli oc­chi qua e là, pa­re fa­re di tut­to per non far­si ri­co­no­sce­re.

Ec­co­lo Gian­car­lo Ga­lan, tor­na­to li­be­ro qua­si quat­tro me­si fa, do­po cir­ca novecento gior­ni tra­scor­si in car­ce­re e ai do­mi­ci­lia­ri per il co­sid­det­to scan­da­lo Mo­se e le maz­zet­te che avreb­be ri­ce­vu­to dal Con­sor­zio Venezia Nuo­va e dal­la Man­to­va­ni.

Ec­co­lo, sce­so a Padova dal­la sua nuo­va ca­sa di Ro­vo­lon sui Col­li Eu­ga­nei «per ac­com­pa­gna­re mia mo­glie a fa­re al­cu­ne com­mis­sio­ni», men­tre sta per im­boc­ca­re via Pie­tro d’Aba­no. Pro­prio lì do­ve l’im­pren­di­to­re Ser­gio Gior­da­ni, can­di­da­to sin­da­co del Par­ti­to de­mo­cra­ti­co e di un pez­zo di cen­tro­de­stra in vi­sta del­le ele­zio­ni cit­ta­di­ne dell’11 giu­gno pros­si­mo, ha aper­to la sua me­ga se­de elet­to­ra­le. «Sì, so­no re­si­den­te a Padova – con­fer­ma l’ex go­ver­na­to­re for­zi­sta – Ma non ho nes­su­na in­ten­zio­ne di an­da­re a vo­ta­re. Per­ché del­la po­li­ti­ca non me ne im­por­ta più nul­la».

Im­pos­si­bi­le riu­sci­re a strap­par­gli qual­che pa­ro­la in più. «Ora la sa­lu­to, le ho già det­to an­che trop­po – sor­ri­de sar­ca­sti­co e sbri­ga­ti­vo – E poi, scu­si, io non con­to più nul­la. Do­vreb­be sa­per­lo».

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.