Ri­nal­di: «Sì, l’ama­ro in boc­ca c’è»

Ie­ri se­ra il «rom­pe­te le ri­ghe» per la De’Lon­ghi: fe­sta e ape­ri­ti­vo insieme ai ti­fo­si Il cen­tro: «Fie­ri di noi ma che rab­bia per le due scon­fit­te in ca­sa con la For­ti­tu­do»

Corriere del Veneto (Treviso e Belluno) - - Sport - Mat­teo Va­len­te © RIPRODUZIONE RISERVATA

TRE­VI­SO Spen­te le lu­ci, giù i me­ga­fo­ni e via i pal­lo­ni. Con la fe­sta di ie­ri se­ra con squa­dra, staff e ti­fo­si a San Laz­za­ro, si è con­clu­sa la sta­gio­ne del­la De’Lon­ghi Tre­vi­so. Il tra­di­zio­na­le sa­lu­to di fi­ne an­no ha fat­to ca­la­re co­sì il si­pa­rio su un’an­na­ta che si è con­clu­sa fin trop­po pre­sto per gli obiet­ti­vi e le spe­ran­ze bian­co­blù. E per tan­ti de­gli in­ter­pre­ti di que­sta sta­gio­ne, quel­la di ie­ri se­ra, po­treb­be es­se­re sta­ta l’ultima ap­pa­ri­zio­ne a Tre­vi­so. Chi vor­reb­be con­ti­nua­re la pro­pria av­ven­tu­ra nel­la Mar­ca è Tommaso Ri­nal­di, cen­tro da tre sta­gio­ni a Tre­vi­so, uno dei sim­bo­li e pi­la­stri del­la squa­dra di coa­ch Ste­fa­no Pil­la­stri­ni, che ha ana­liz­za­to co­sì que­sta sta­gio­ne. Tommaso, co­sa re­sta del­la sta­gio­ne ap­pe­na chiu­sa?

«Ri­ma­ne l’ama­ro in boc­ca per que­sta eli­mi­na­zio­ne, inu­ti­le na­scon­der­lo. Ma dob­bia­mo es­se­re fie­ri e tran­quil­li, per­ché sap­pia­mo che ab­bia­mo da­to dav­ve­ro tut­to quel­lo che ave­va­mo. Cer­to, in que­sta ana­li­si bi­so­gne­reb­be con­si­de­ra­re mil­le aspet­ti, com­pre­so il fat­to di non es­se­re sta­ti co­sì for­tu­na­ti da fi­ni­re dall’al­tra par­te del ta­bel­lo­ne ma pur­trop­po è an­da­ta co­sì. È ov­vio che usci­re due an­ni di fi­la con la For­ti­tu­do ai playoff fac­cia ve­ra­men­te ma­le».

Al­la fi­ne c’è for­se il ram­ma­ri­co per aver «pe­sca­to» il piaz­za­men­to da pri­ma? «Non pen­so que­sto, quan­do ini­zia­no i playoff l’obiet­ti­vo è ar­ri­va­re nel­la mi­glio­re po­si­zio­ne pos­si­bi­le. Es­sen­do ar­ri­va­ti pri­mi, pos­sia­mo di­re ti­mo­re di es­se­re smen­ti­ti che ab­bia­mo tro­va­to il peg­gior av­ver­sa­rio pos­si­bi­le». E per le quat­tro sfi­de con­tro Bo­lo­gna? «Il ram­ma­ri­co è per le due par­ti­te in ca­sa, che ab­bia­mo per­so per uno e tre pun­ti. E quan­do si per­de per co­sì po­co, è chia­ro che c’è an­co­ra più ama­rez­za, per­chè l’obiet­ti­vo era lì a un pas­so. Pe­rò bi­so­gna ri­co­no­sce­re che la For­ti­tu­do qui a Tre­vi­so ha gio­ca­to due par­ti­te ec­ce­zio­na­li».

Pro­ba­bil­men­te han­no po­tu­to con­ta­re an­che su un roster più «esper­to»?

«Ab­bia­mo af­fron­ta­to una squa­dra con un roster di al­tis­si­mo li­vel­lo e si sa­pe­va. E sa­pe­va­mo an­che che per pas­sa­re il tur­no e an­da­re in se­mi­fi­na­le avrem­mo do­vu­to di­spu­ta­re del­le par­ti­te in­cre­di­bi­li. Non so se l’espe­rien­za ab­bia fat­to la dif­fe­ren­za, cre­do pe­rò che a li­vel­lo di ta­len­to ce la sia­mo gio­ca­ta al­la pa­ri. La no­stra squa­dra non era sta­ta crea­ta su un sin­go­lo gio­ca­to­re, poi è ov­vio che quan­do di fron­te hai av­ver­sa­ri che si chia­ma­no Man­ci­nel­li, Cin­cia­ri­ni o Le­gion, qual­co­sa cambia...».

Si par­la di ri­fon­da­zio­ne del grup­po. Pen­si che que­sta squa­dra do­po tre sta­gio­ni pos­sa an­co­ra cre­sce­re?

«Ri­ten­go che que­sto grup­po ab­bia an­co­ra qual­co­sa da di­re, ma è chia­ro che non spet­ta a me fa­re que­sto ti­po di con­si­de­ra­zio­ni. Se la so­cie­tà de­ci­de­rà di ri­fon­da­re, lo do­vrà fa­re si­cu­ra­men­te in ma­nie­ra mi­ra­ta, an­che se que­sta è una ri­fles­sio­ne che fac­cio a li­vel­lo per­so­na­le. Pe­rò pen­so an­che che il club ha sem­pre mo­stra­to la pro­pria ca­pa­ci­tà di muo­ver­si mol­to be­ne e at­ten­ta­men­te sul mer­ca­to».

E Tom­my Ri­nal­di in­ve­ce, do­po tre sta­gio­ni da pro­ta­go­ni­sta con la ca­not­ta bian­co­blù, vuo­le ri­ma­ne­re an­co­ra a Tre­vi­so?

«Ho sem­pre ma­ni­fe­sta­to la mia di­spo­ni­bi­li­tà per re­sta­re a Tre­vi­so, do­ve mi tro­vo be­ne. Ma so­no pas­sa­ti sol­tan­to quat­tro gior­ni dall’ultima par­ti­ta, non ci sia­mo an­co­ra sen­ti­ti con la so­cie­tà. Quin­di di­rei che è pre­ma­tu­ro par­la­re di que­ste co­se. Ci sa­rà il tem­po per di­scu­te­re e de­ci­de­re».

I playoff La cor­sa di Tre­vi­so ba­sket si è in­ter­rot­ta ai quar­ti di fi­na­le, nel­la se­rie con la For­ti­tu­do

De’Lon­ghi Il cen­tro Tommaso Ri­nal­di an­co­ra pro­ta­go­ni­sta di una sta­gio­ne gio­ca­ta sem­pre con gran­de ago­ni­smo e de­ter­mi­na­zio­ne

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.