Il qua­dro

Corriere del Veneto (Treviso e Belluno) - - Economia -

Il de­cre­to del go­ver­no del­lo scor­so 25 giu­gno ha po­sto in li­qui­da­zio­ne coat­ta Ve­ne­to Ban­ca e Po­po­la­re di Vi­cen­za, per­met­ten­do l’in­ter­ven­to di Ban­ca In­te­sa che ha co­sì ri­le­va­to la par­te

in bo­nis dei due isti­tu­ti (la «good bank»)

In que­sto mo­do, pe­rò, gli azio­ni­sti bef­fa­ti, che non ave­va­no ac­cet­ta­to l’of­fer­ta pub­bli­ca di tran­sa­zio­ne (so­no il 30% del to­ta­le) e che era­no già in cau­sa con­tro le due ban­che han­no per­so la pos­si­bi­li­tà di ri­va­ler­si, vi­sto che ciò che è ri­ma­sto (la «bad bank») è nei fat­ti un in­vo­lu­cro vuo­to. Le cau­se ver­ran­no fer­ma­te

La pro­ce­du­ra di li­qui­da­zio­ne del­la «bad bank» sa­rà di­sci­pli­na­ta in­fat­ti co­me un fal­li­men­to. Per cui l’uni­ca stra­da ri­ma­sta agli azio­ni­sti è quel­la di chie­de­re al com­mis­sa­rio di es­se­re am­mes­si al pas­si­vo co­me cre­di­to­ri chi­ro­gra­fa­ri (in se­con­da fi­la die­tro a quel­li pri­vi­le­gia­ti, co­me di­pen­den­ti e for­ni­to­ri)

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.