Car­men Con­so­li «Io, il nuo­vo tour e il mio Ve­ne­to»

La can­tau­tri­ce si­ci­lia­na do­ma­ni a Stra per l’uni­ca da­ta del Tri­ve­ne­to. Sul pal­co pia­no­for­te e ar­chi. «È una pro­se­cu­zio­ne del tour tea­tra­le. So­no cre­sciu­ta in Ve­ne­to, co­no­sco Treviso co­me le mie ta­sche. I rap­per han­no pre­so il po­sto dei can­tau­to­ri»

Corriere del Veneto (Treviso e Belluno) - - Da Prima Pagina - Ver­ni

«So­no cre­sciu­ta qui, per me è un ri­tor­no a ca­sa, Treviso la co­no­sco co­me le mie ta­sche vi­sto che per tut­ta l’in­fan­zia pas­sa­vo sei me­si in Ve­ne­to e sei me­si a Ca­ta­nia». Car­men Con­so­li, mam­ma tre­vi­gia­na, do­ma­ni sa­rà ai giar­di­ni di Vil­la Pi­sa­ni di Stra per l’uni­ca da­ta del Tri­ve­ne­to del­la tour­née esti­va (Venezia, ore 21.30, in­fo www.ve­ne­to­jazz.com).

Do­po il tour tea­tra­le «Eco di si­re­ne», che con­cer­to sa­rà quel­lo a vil­la Pi­sa­ni di Stra?

«“Sa­rà un acquario! (Ri­de, ndr) Vo­le­va es­se­re una pro­se­cu­zio­ne del tour tea­tra­le ma poi, du­ran­te le pro­ve, è ve­nu­ta fuo­ri una co­sa di­ver­sa. Un sound par­ti­co­la­re do­ve non c’è né bas­so né bat­te­ria, ma un per­cus­sio­ni­sta che crea uno spet­ta­co­lo di­ver­so: in più si so­no ag­giun­ti fia­ti, una vio­la e un pia­no­for­te».

Tor­na in Ita­lia do­po cin­que da­te spa­gno­le, il pub­bli­co este­ro è tan­to di­ver­so da quel­lo ita­lia­no?

«Ho in­con­tra­to due ti­po­lo­gie di pub­bli­co. Gli ita­lia­ni che vi­vo­no lì che, no­no­stan­te la no­stal­gia non tor­ne­reb­be­ro mai per­ché in Spa­gna la pres­sio­ne fi­sca­le è di­mez­za­ta, e gli au­toc­to­ni, ai qua­li mi toc­ca­va spie­ga­re le can­zo­ni con il mio ter­ri­bi­le spa­gno­lo. La co­sa sor­pren­den­te è che sa­pe­va­no le can­zo­ni a me­mo­ria, per­fi­no quel­le in si­ci­lia­no».

Que­st’an­no è sta­ta sul pal­co di San­re­mo con Ti­zia­no Ferro, che espe­rien­za è sta­ta?

«Una del­le più bel­le dell’an­no. Ti­zia­no è un mio ca­ris­si­mo ami­co e fi­nal­men­te ci sia­mo tol­ti lo sfi­zio di fa­re qual­co­sa as­sie­me su un pal­co im­por­tan­te. Nel­la no­stra ami­ci­zia ri­mar­rà un ri­cor­do in­de­le­bi­le».

Tor­ne­reb­be mai in ga­ra al Fe­sti­val?

«Non esclu­do nul­la a prio­ri, se ci do­ves­se es­se­re la pos­si­bi­li­tà per­ché no».

Al­cu­ni suoi col­le­ghi, mi vie­ne in men­te Fran­ce­sco De

Gre­go­ri, di­co­no che il ruo­lo che ave­va il can­tau­to­ra­to nel par­la­re ai gio­va­ni sia pas­sa­to ai rap­per, per lei è co­sì?

«I rap­per stan­no di­cen­do del­le co­se mol­to im­por­tan­ti che pri­ma era­no af­fi­da­te al­la vo­ce dei can­tau­to­ri. Se le stes­se co­se le di­ces­se un can­tan­te di mu­si­ca me­lo­di­ca non sa­reb­be­ro mai tra­smes­se. Al­cu­ni di lo­ro mi piac­cio­no mol­to». Chi in par­ti­co­la­re?

«Tro­vo estre­ma­men­te in­tel­li­gen­te Fe­dez. Poi J-Ax, Sal­mo e Mar­ra­ca­sh. Co­mun­que so­no dei tem­pi di 99 Pos­se e Al­ma­me­gret­ta... or­mai xe­mo ve­ci! (in dia­let­to, Ndr)». Che rap­por­to ha con i so­cial?

«Nul­lo. Io so­no “ter­ro­na” e an­co­ra pre­di­li­go la for­ma ver­ba­le (ri­de, Ndr). Per me fun­zio­na an­co­ra il te­le­fo­no sen­za fi­li e de­vo di­re che so­no con­ten­ta di sta­re in que­sto mon­do». Qua­li so­no i tre al­bum che ha ascol­ta­to di più nel­la vi­ta?

«”Cheap Th­rills” del­la Big bro­ther and the hol­ding com­pa­ny, “Are you ex­pe­rien­ced” di Ji­mi Hen­drix e un di­sco di Ten­co ere­di­ta­to da mam­ma».

Mam­ma di Treviso se non sba­glio, c’è un le­ga­me for­te con que­sta re­gio­ne?

«Me ma­re xe ve­ne­ta, areo! C’è un le­ga­mis­si­mo, me­tà fa­mi­glia è di Treviso, si chia­ma Tof­fo­lo ma si pro­nun­cia ri­go­ro­sa­men­te Tof­foeo, sen­za “l”! I miei pa­ren­ti ve­ne­ti ar­ri­ve­ran­no in bloc­co per la da­ta di Stra; vo­glio mol­to be­ne a lo­ro».

Vo­ce

Car­men Con­so­li in con­cer­to: do­ma­ni si esi­bi­rà nel Ve­ne­zia­no

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.