Clau­dio tor­na già li­be­ro, ma spun­ta un nuo­vo te­so­ro

Corriere del Veneto (Treviso e Belluno) - - Da Prima Pagina - An­ge­la Ti­sbe Cio­cio­la

L’ex sindaco di Padova, Lu­ca Clau­dio, da ie­ri è tor­na­to un uo­mo li­be­ro. In­tan­to gli in­qui­ren­ti han­no se­que­stra­to 560mi­la eu­ro ai un’as­so­cia­zio­ne be­ne­fi­ca che ha, co­me so­cio, il fra­tel­lo.

MONTEGROTTO (PADOVA) Era già tor­na­to a ca­sa da un me­set­to, ma da ie­ri po­me­rig­gio può dav­ve­ro dir­si un uo­mo li­be­ro. Lu­ca Clau­dio, l’ex sindaco di Montegrotto e Abano Ter­me, fi­ni­to in ma­net­te nel giu­gno 2016 per quel­la che sa­rà ri­cor­da­ta co­me la «tan­gen­to­po­li del­le Ter­me», è sta­to scar­ce­ra­to ie­ri po­me­rig­gio. In­tor­no al­le 13 ai suoi av­vo­ca­ti, Fer­di­nan­do Bo­non e Gio­van­ni Ca­ru­so, è ar­ri­va­ta l’or­di­nan­za fir­ma­ta dal gip Te­cla Ce­sa­ro. Le mo­ti­va­zio­ni non so­no no­te ma è pro­ba­bi­le che il giu­di­ce ab­bia ac­col­to la te­si del­la di­fe­sa se­con­do la qua­le non c’è più al­cun ri­schio di rei­te­ra­zio­ne, vi­sto che i rea­ti ven­ne­ro com­mes­si in for­za del­la sua ca­ri­ca di sindaco.

Ie­ri la vil­la a Montegrotto era mol­to si­len­zio­sa. So­lo il pa­dre di Clau­dio ac­cet­ta di scam­bia­re due pa­ro­le. «Clau­dio non vuo­le par­la­re con nes­su­no – spie­ga – so­no sta­te scrit­te trop­pe fal­si­tà su di lui». Nient’al­tro. E co­sì l’av­ven­tu­ra da car­ce­ra­to di Clau­dio, l’«im­pe­ra­to­re» del­le Ter­me, è du­ra­ta po­co più di un an­no. Era­no le pri­me ore del 23 giu­gno dell’an­no scor­so quan­do la Fi­nan­za ha suo­na­to al­la por­ta con un’or­di­nan­za di cu­sto­dia cau­te­la­re in car­ce­re le­ga­ta a quell’in­da­gi­ne che lo ve­de­va al cen­tro di un si­ste­ma di tangenti per gli ap­pal­ti pub­bli­ci di Montegrotto e Abano. Un me­to­do, quel­lo mes­so in pie­di dall’ex sindaco, che pre­ve­de­va una maz­zet­ta tra il 10 e il 15 per cen­to per que­gli im­pren­di­to­ri che si ag­giu­di­ca­va­no le ga­re e che gli ha val­so le ac­cu­se di in­du­zio­ne in­de­bi­ta a da­re o pro­met­te­re uti­li­tà, cor­ru­zio­ne, con­cus­sio­ne e tur­ba­ti­va d’asta. Da que­sto pri­mo pro­ce­di­men­to, Clau­dio era usci­to lo scor­so di­cem­bre con il pat­teg­gia­men­to di quat­tro an­ni e l’in­can­di­da­bi­li­tà a sindaco, con­si­glie­re re­gio­na­le e par­la­men­ta­re. Pe­na al­la qua­le poi si è ag­giun­ta la ces­sio­ne di un ap­par­ta­men­to a Montegrotto, co­me ri­sar­ci­men­to al Co­mu­ne di Abano per le tangenti in­cas­sa­te in ot­to an­ni (cir­ca 500mi­la eu­ro) e il se­que­stro pre­ven­ti­vo di al­tri un­di­ci ap­par­ta­men­ti in­te­sta­ti di­ret­ta­men­te a lui o ri­con­du­ci­bi­li al­le sue so­cie­tà. A mar­zo, poi, Clau­dio era sta­to scar­ce­ra­to do­po aver ot­te­nu­to gli ar­re­sti do­mi­ci­lia­ri a Por­to Le­van­te, fra­zio­ne di Por­to Vi­ro (Ro­vi­go). Da qui era usci­to, do­po una pic­co­la pa­ren­te­si in car­ce­re per al­cu­ne di­chia­ra­zio­ni ri­la­scia­te a un gior­na­li­sta, a me­tà giu­gno, quan­do ave­va fat­to ri­tor­no nel­la sua Montegrotto do­ve ave­va fi­ni­to di scon­ta­re i do­mi­ci­lia­ri e do­ve, da ie­ri, po­trà pas­seg­gia­re da uo­mo li­be­ro.

Nel frat­tem­po ha do­vu­to fa­re i con­ti, ve­ner­dì scor­so, con un nuo­vo se­que­stro ri­chie­sto dal­la Fi­nan­za e aval­la­to dal­la pro­cu­ra. A fi­ni­re nel mi­ri­no de­gli in­qui­ren­ti, sta­vol­ta, so­no 560mi­la eu­ro di un’as­so­cia­zio­ne be­ne­fi­ca per l’in­fan­zia, «La cit­tà dei bam­bi­ni», nel­la qua­le Clau­dio non fi­gu­ra ma nel cui board com­pa­re, co­me so­cio, il fra­tel­lo. Sol­di che sa­reb­be­ro il frut­to di due po­liz­ze as­si­cu­ra­ti­ve la­scia­te in ere­di­tà all’as­so­cia­zio­ne da un be­ne­fat­to­re e che avreb­be­ro po­tu­to pren­de­re il vo­lo e fi­ni­re all’este­ro. Si trat­ta, que­sto, di un nuo­vo fi­lo­ne di in­da­gi­ni aper­to dal­la Fi­nan­za e an­co­ra da ap­pro­fon­di­re.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.