Piz­ze­ria esplo­sa Con­fes­sio­ne e nuovi so­spet­ti

Corriere del Veneto (Treviso e Belluno) - - Belluno - Fe­de­ri­ca Fant © RIPRODUZIONE RISERVATA

BEL­LU­NO Si è fat­to in­ter­ro­ga­re la men­te dell’«at­ten­ta­to» alla piz­ze­ria «Mor­di e Fug­gi» di Pie­ve di Ca­do­re. Do­po un me­se e mez­zo di car­ce­re La­ri­ton­da è sta­to sen­ti­to dal so­sti­tu­to procuratore Paolo Sar­to­rel­lo per oltre due ore e mez­za con­fes­san­do i fat­ti. Com­pre­so il mo­ven­te. Per esi­gen­ze di in­da­gi­ni in cor­so, l’in­ter­ro­ga­to­rio è sta­to se­cre­ta­to. Non è esclu­so che fra qual­che tem­po la li­sta de­gli in­da­ga­ti pos­sa al­lun­gar­si. Il 13 giu­gno scor­so un for­te boa­to sve­gliò gli abi­tan­ti di Pie­ve di Ca­do­re. La piz­ze­ria al ta­glio del pae­se era an­da­ta in mil­le pez­zi, dan­neg­gian­do an­che le at­ti­vi­tà vi­ci­ne. Le in­da­gi­ni dei ca­ra­bi­nie­ri del­la com­pa­gnia del mag­gio­re Cri­stia­no Roc­chi chiu­se­ro un pri­mo cer­chio. In ma­net­te Fa­bio La­ri­ton­da, 40 an­ni ori­gi­na­rio di Brin­di­si, Giu­sep­pe Lau­ro, 57 an­ni di Na­po­li, en­tram­bi pre­giu­di­ca­ti e re­si­den­ti in Ca­do­re or­mai da an­ni e Pa­squa­le Fer­ra­ro, 21 an­ni, in­cen­su­ra­to,che era par­ti­to da Brin­di­si po­chi gior­ni prima dei fat­ti ap­po­si­ta­men­te per pren­de­re par­te al pia­no cri­mi­no­so, qual­co­sa an­dò stor­to e l’in­cen­dio si tra­sfor­mò in una «bom­ba» che avreb­be po­tu­to uc­ci­de­re uno dei com­pli­ci la­scia­to a ter­ra da­gli al­tri.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.