Ae­ro­por­ti, i Be­net­ton lan­cia­no Atlan­tia sul­la pi­sta di Bo­lo­gna Do­po il no di Sa­ve, ope­ra­zio­ne che fa con­cor­ren­za a Ve­ne­zia

Corriere del Veneto (Treviso e Belluno) - - Economia - Gian­ni Fa­ve­ro © RIPRODUZIONE RISERVATA

VE­NE­ZIA «Pen­sia­mo di ave­re le spal­le lar­ghe», ave­va det­to due gior­ni fa l’am­mi­ni­stra­to­re de­le­ga­to di Atlan­tia, Gio­van­ni Ca­stel­luc­ci, all’approvazione dell’au­men­to di ca­pi­ta­le da 3,8 mi­liar­di per so­ste­ne­re l’Opa su Aber­tis. Non de­ve es­se­re per­ciò un gran­de sfor­zo, per la so­cie­tà ri­fe­ri­bi­le ad Edi­zio­ne (Be­net­ton) met­te­re sul ta­vo­lo 164,5 mi­lio­ni per por­ta­re a ca­sa il 29,38% di Ae­ro­por­to Gu­gliel­mo Mar­co­ni, la Spa quo­ta­ta in Bor­sa che ge­sti­sce l’ae­ro­por­to di Bo­lo­gna. Più un even­tua­le so­vrap­prez­zo nel ca­so par­tis­se un’Opa. L’annuncio è sta­to da­to ie­ri, pre­ci­san­do che la quo­ta sa­rà com­po­sta da un 11,53% ce­du­to da Ita­lian Air­ports e da un 17,85% pro­ve­nien­te da San Laz­za­ro In­vest­men­ts Spain del fon­do Am­ber. Quel­lo che bal­za all’oc­chio, è l’ope­ra­zio­ne-fo­to­co­pia ri­spet­to a quan­to ten­ta­to su Sa­ve e la so­mi­glian­za del­la ci­fra che Atlan­tia si ap­pre­sta a spen­de­re con quel­la che met­te­reb­be in ta­sca uscen­do da Sa­ve, do­ve ha il 22%, ri­con­se­gnan­do le azio­ni all’Opa che si è in at­te­sa di ve­der lan­cia­ta da En­ri­co Mar­chi, in ac­cor­do con Deu­tsche Bank e In­fra­via, nuo­vi azio­ni­sti di ri­fe­ri­men­to do­po il rias­set­to di Fi­nint. Se a Ve­ne­zia non li si vuo­le, in so­stan­za, è pron­to e ser­vi­to uno sche­ma di con­cor­ren­za dal­la re­la­ti­va­men­te vi­ci­na Bo­lo­gna, te­nen­do con­to che Atlan­tia è in­se­gna esper­ta co­man­dan­do già a Fiu­mi­ci­no e Ciam­pi­no. C’è tut­ta­via chi fa no­ta­re che su Aber­tis l’im­pe­gno di Atlan­tia è al­me­no 100 vol­te su­pe­rio­re, che la so­la ven­di­ta del 10% di Au­to­stra­de per l’Ita­lia por­te­rà in cas­sa­for­te 1,5 mi­liar­di e che dun­que non c’è que­sta gran­de ne­ces­si­tà di ven­de­re a Ve­ne­zia per po­ter com­pe­ra­re a Bo­lo­gna. I mo­vi­men­ti de­gli ul­ti­mi gior­ni nel cda ve­ne­zia­no, tut­ta­via, con la so­sti­tu­zio­ne di due mem­bri, se­gna­la che l’Opa su Sa­ve da par­te del­la Bi­dCo (Mar­chi più i due fon­di stra­nie­ri) po­treb­be es­se­re im­mi­nen­te e dun­que non si do­vrà at­ten­de­re mol­to per ve­de­re se Atlan­tia vor­rà ven­de­re o re­sta­re. Co­mun­que sia, og­gi lo sca­lo di Bo­lo­gna è il se­sto in Ita­lia e ha mo­vi­men­ta­to, nel 2016, 7,7 mi­lio­ni di pas­seg­ge­ri che ar­ri­ve­ran­no a ot­to a fi­ne an­no, da­to che nel pri­mo se­me­stre la cre­sci­ta è sta­ta del 6,6% e vi­ste le cro­ni­che fra­gi­li­tà di Fi­ren­ze. «Il no­stro in­gres­so nel ca­pi­ta­le del Mar­co­ni, – ha det­to ie­ri Ca­stel­luc­ci ri­co­no­sce le gran­di po­ten­zia­li­tà dell’ae­ro­sta­zio­ne».

Gio­van­ni Ca­stel­luc­ci, ad di Atlan­tia

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.