OL­TRE IL TER­ZO CEN­TRO

Corriere della Sera (Bergamo) - - DA PRIMA PAGINA - Di Si­mo­ne Bian­co

Por­ta Sud per un lun­go pe­rio­do è sta­ta un ter­ri­to­rio in­de­fi­ni­to, un’idea ir­rea­liz­za­bi­le. An­che un po’ ri­di­co­la per la spro­por­zio­ne tra l’am­bi­zio­ne («ter­zo cen­tro di Ber­ga­mo») e le rea­li chan­ce di at­tua­zio­ne. Quel­le aree, die­ci an­ni fa, era­no sti­ma­te 70 mi­lio­ni di euro. Per lun­ghi trat­ti, con il crol­lo del mer­ca­to im­mo­bi­lia­re, il ve­ro va­lo­re dei ter­re­ni at­tor­no al­lo sca­lo mer­ci fer­ro­via­rio è sta­to ze­ro. Ora che il fon­do è sta­to toc­ca­to e l’eco­no­mia sta ri­par­ten­do, nul­la è pe­rò più co­me pri­ma e per ri­qua­li­fi­ca­re la zo­na si ten­ta un per­cor­so al con­tra­rio. Non più un gran­de pla­sti­co di­se­gna­to dal pub­bli­co, da tra­sfor­ma­re in real­tà con in­ve­sti­men­ti pri­va­ti. Ora si chie­de di­ret­ta­men­te ai pri­va­ti — e de­vo­no es­se­re mol­to so­li­di, quin­di si pen­sa a fon­di di le­va­tu­ra in­ter­na­zio­na­le — se c’è in­te­res­se a tra­sfor­ma­re l’area e, so­prat­tut­to, si de­le­ga a que­sti in­ve­sti­to­ri il di­se­gno del­la ri­qua­li­fi­ca­zio­ne. Il Co­mu­ne da par­te sua po­ne dei paletti: me­no me­tri cu­bi di quel­li pre­vi­sti nel pia­no ori­gi­na­rio, più ver­de e più so­ste­ni­bi­li­tà. Ma l’im­pres­sio­ne è che, se ar­ri­vas­se un ope­ra­to­re pri­va­to dav­ve­ro in­te­res­sa­to a in­ve­sti­re, ci si po­treb­be tro­va­re da­van­ti a un pro­ble­ma mol­to se­rio. Fi­no a che pun­to una giun­ta se la sen­ti­rà di di­re no al­le ri­chie­ste — in ter­mi­ni di quan­ti­tà e di fun­zio­ni da col­lo­ca­re a Por­ta Sud — di un gran­de in­ve­sti­to­re? Per­ché l’al­ter­na­ti­va, ora e nel fu­tu­ro, è quel­la di la­scia­re un enor­me vuo­to, per un tem­po in­de­fi­ni­to, «pro­prio a due pas­si dal cen­tro», co­me di­co­no le agen­zie im­mo­bi­lia­ri.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.