Giù nel di­ru­po Muo­re un pa­stic­ce­re

Corriere della Sera (Brescia) - - Da Prima Pagina -

Una escur­sio­ne con l’ami­co in moun­tain bi­ke, a Crocedomini. Poi il si­len­zio, per ore. Tan­to che in se­ra­ta la mo­glie ha da­to l’al­lar­me. Jan­nes Pos­si, pa­stic­ce­re (il ne­go­zio è a Con­ce­sio), non è più rien­tra­to a ca­sa. Do­po le ri­cer­che dei soc­cor­ri­to­ri il dram­ma­ti­co epi­lo­go: il suo Fio­ri­no è sta­to tro­va­to nel fon­do di un bur­ro­ne, do­po un vo­lo di 500 me­tri, a La­ve­no­ne. Per lui non c’è sta­to nul­la da fa­re.

Avreb­be do­vu­to es­se­re una gior­na­ta spen­sie­ra­ta, in­sie­me all’ami­co di sem­pre. De­di­ca­ta a una del­le sue più gran­di passioni. Ma in un at­ti­mo si è tra­sfor­ma­ta in un in­fer­no sen­za via d’usci­ta. Ci so­no vo­lu­te ore di ri­cer­che, per­ché quell’ap­pa­ren­te nor­ma­li­tà na­scon­de­va, pur­trop­po, il più dram­ma­ti­co de­gli epi­lo­ghi.

Lo cer­ca­va­no da ore. Fi­no a quan­do, nel­la not­te, i soc­cor­ri­to­ri han­no in­tra­vi­sto il suo Fiat Fio­ri­no: ac­car­toc­cia­to sul fon­do di un bur­ro­ne che co­steg­gia la stra­da che dal Pas­so del Ba­re­mo­ne por­ta in Ma­ni­va, a La­ve­no­ne. A bor­do c’era Jan­nes Pos­si, 47 an­ni, di ca­sa a Gar­do­ne Val­trom­pia, pa­stic­ce­re bre­scia­no — il suo ne­go­zio è a Con­ce­sio — dal co­gno­me mol­to no­to nel Bre­scia­no (il fra­tel­lo ha un’al­tra pa­stic­ce­ria e ge­la­te­ria in via Trium­pli­na). Ma quel sal­to nel vuo­to per cir­ca cin­que­cen­to me­tri non gli ha con­ces­so mar­gi­ni di sal­vez­za.

Di lui si era­no per­se le trac­ce nel po­me­rig­gio. È sta­ta la mo­glie a lan­cia­re l’al­lar­me e se­gna­la­re la scom­par­sa di Jan­nes, do­po ri­pe­tu­ti ten­ta­ti­vi a vuo­to di met­ter­si in con­tat­to con il ma­ri­to, e un si­len­zio in­spie­ga­bi­le che du­ra­va or­mai da ore. L’ul­ti­mo av­vi­sta­men­to ver­so le 15, quan­do a bor­do del suo Fio­ri­no il pa­stic­ce­re ha la­scia­to il ri­fu­gio Ba­re­mo­ne per tor­na­re in cit­tà im­boc­can­do quel­la ma­le­det­ta stra­da che ar­ri­va al Ma­ni­va. La stes­sa che i soc­cor­ri­to­ri — al la­vo­ro i tec­ni­ci del soc­cor­so al­pi­no del­la Val Sab­bia e i vi­gi­li del fuo­co, in­sie­me ai ca­ra­bi­nie­ri — han­no a lo­ro vol­ta pas­sa­to a se­tac­cio. Fi­no a quan­do non han­no vi­sto i se­gni fre­schi di un’usci­ta di stra­da sul ci­glio del­la car­reg­gia­ta. Nes­su­na vet­tu­ra a vi­sta. Pur­trop­po, è ba­sta­to guar­da­re di sot­to, al­la fi­ne del­la scar­pa­ta. Ec­co il furgoncino di Pos­si. Il qua­le, in mat­ti­na­ta, se­con­do le ri­co­stru­zio­ni, ave­va ap­pun­ta­men­to con un ami­co pro­prio vi­ci­no al ri­fu­gio: in­sie­me han­no fat­to un’escur­sio­ne in moun­tain bi­ke nel­la zo­na del pas­so Crocedomini, a cir­ca 1.400 me­tri di al­ti­tu­di­ne. Poi, nel pri­mo po­me­rig­gio, Jan­nes ha ca­ri­ca­to la sua bi­ci nel furgoncino, pron­to a rien­tra­re a ca­sa. Do­ve non è ar­ri­va­to mai. L’han­no tro­va­to pri­vo di vi­ta, ada­gia­to all’in­ter­no dell’abi­ta­co­lo.

Pri­ma del cre­pu­sco­lo, al­la ri­cer­ca di jan­nes Pos­si si era le­va­to in vol­to an­che l’eli­soc­cor­so da Co­mo, nel­la spe­ran­za di riu­sci­re a in­ter­cet­tar­lo dall’al­to, ma il ven­to, for­tis­si­mo nel­la zo­na, ol­tre al­la vi­si­bi­li­tà ri­dot­ta, ha ob­bli­ga­to l’eli­cot­te­ro a rien­tra­re al­la ba­se pri­ma del pre­vi­sto.

Le ri­cer­che si so­no con­clu­se quin­di sol­tan­to nel cuo­re del­la not­te, in fon­do a un pre­ci­pi­zio po­co do­po il Pas­so Ba­re­mo­ne. Il re­cu­pe­ro di jan­ne Pos­si non è sta­to sem­pli­ce: la sal­ma è a di­spo­si­zio­ne del­la ma­gi­stra­tu­ra per l’au­top­sia. (m.rod.)

I soc­cor­ri­to­ri La vit­ti­ma è sta­ta re­cu­pe­ra­ta nel­la not­te dal soc­cor­so al­pi­no

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.