Pa­dre Ca­re­sa­na il con­fes­so­re del Pa­pa

Corriere della Sera (Brescia) - - CI SCRIVONO - di Ti­no Bi­no

Èil gior­no di San Pao­lo Se­sto. Sta­ma­ni a Ro­ma mi­glia­ia di bre­scia­ni as­si­sto­no, ed è un even­to del­la gran­de Sto­ria, al­la ca­no­niz­za­zio­ne del Pa­pa bre­scia­no. L’ani­ma bre­scia­na che più ne gioi­rà è quel­la di Pa­dre Pao­lo Ca­re­sa­na, che fu gui­da spi­ri­tua­le e con­fes­so­re del pa­pa San­to. Co­me si fa ad es­se­re con­fes­so­re di un Pa­pa, e di un San­to. A Bre­scia Ca­re­sa­na mo­rì il pri­mo lu­glio 1973. E da Ro­ma il pa­pa lo pian­se. Ave­va vis­su­to da sem­pre nell’Ora­to­rio del­la Pa­ce in cit­tà. Do­ve, du­ran­te la guer­ra, ave­va se­de la Cro­ce Ros­sa di cui di­ven­ne cap­pel­la­no. Con Pa­pa Mon­ti­ni ave­va un rap­por­to di ami­ci­zia e di scam­bio epi­sto­la­re che du­rò dal 1915 al­la mor­te. E Mon­ti­ni lo con­si­de­rò la sua gui­da spi­ri­tua­le e lo vol­le con­fes­so­re. Pa­dre Ca­re­sa­na, per­se­gui­ta­to dal fa­sci­smo che lo co­strin­se per un cer­to pe­rio­do a lasciare Bre­scia per Ro­ma do­ve fu pre­vo­sto del­la Chie­sa Nuo­va, si è por­ta­to con sé, co­me tut­ti i con­fes­so­ri, i se­gre­ti ed i mi­ste­ri spi­ri­tua­li del suo ce­le­bre pe­ni­ten­te cui am­mi­ni­stra­va il sa­cra­men­to del­la ri­con­ci­lia­zio­ne. Si può cre­de­re che pa­dre Pao­lo, quan­do con­fes­sa­va il Pa­pa, sen­tis­se le vo­ci de­gli an­ge­li, che nes­sun estra­neo è in gra­do di sen­ti­re, in uno sta­to acu­ma­sti­co,di in­can­ta­men­to, co­me i gran­di pa­dri del­la Chie­sa.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.