Veep - Vi­ce­pre­si­den­te in­com­pe­ten­te.

Corriere della Sera - Io Donna - - Dynasty - Ch­ro­nic, dian

I suoi ge­ni­to­ri si so­no se­pa­ra­ti quan­do lei era pic­co­la. Con chi è cre­sciu­ta?

Con en­tram­bi. Vi­ve­vo un po’ con uno e un po’ con l’al­tro. Ho un buon rap­por­to con lo­ro.

Co­me si vi­ve ac­can­to a un mi­to co­me suo non­no?

( Fa un gran­de sor­ri­so) Mio non­no è una del­le per­so­ne più straor­di­na­rie che esi­sta­no. Sia­mo dav­ve­ro le­ga­ti e ci ve­dia­mo spes­so. Cre­do che la mia sen­si­bi­li­tà, il mio riu­sci­re ad ap­prez­za­re la bel­lez­za e la com­ples­si­tà del­la vi­ta, il ro­man­ti­ci­smo, il mio ap­proc­cio con il la­vo­ro ab­bia­no mol­to a che fa­re con lui. Da pic­co­la mi ave­va col­pi­to il suo amo­re per la poe­sia, che ab­bia­mo con­di­vi­so.

E più di re­cen­te? Che cos'al­tro ave­te con­di­vi­so?

In mag­gio, pri­ma che io par­tis­si per Can­nes a pre­sen­ta­re do­po una chiac­chie­ra­ta mi ha spe­di­to una bel­la email in cui mi sug­ge­ri­va una se­rie di co­se da fa­re du­ran­te il fe­sti­val. Con­clu­de­va: “Ti vo­glio be­ne, ca­ra. E mi rac­co­man­do, non dor­mi­re”!

Co­me è fni­ta in un flm d’au­to­re co­me È sta­ta scrit­tu­ra­ta al pri­mo col­po?

Ch­ro­nic? Al se­con­do. Di so­li­to mi pre­sen­to ai pro­vi­ni ve­sti­ta in mo­do ab­ba­stan­za ele­gan­te e or­di­na­to, ma il di­ret­to­re ca­sting mi ha ri­chia­ma­to: «Puoi tor­na­re, per fa­vo­re, sen­za ma­ke-up? E non spaz­zo­lar­ti i ca­pel­li...». Ave­va ra­gio­ne, il mio per­so­nag­gio è una stu­den­tes­sa di me­di­ci­na po­co più che bam­bi­na, non ha tem­po di cu­ra­re il look.

Im­ma­gi­no che sul set di ver­ta di più.

Sì, gli al­tri so­no tut­ti esper­ti co­me

e ho im­pa­ra­to mol­to. In au­tun­no gi­re­re­mo la quin­ta se­rie. È cu­rio­so: al col­le­ge re­ci­ta­vo so­prat­tut­to par­ti dram­ma­ti­che e in­ve­ce ho con­qui­sta­to il mio pri­mo in­ca­ri­co per un ruo­lo co­mi­co.

Che co­sa ha im­pa­ra­to guar­dan­do i flm di suo pa­dre e di suo non­no?

L’eti­ca del la­vo­ro.

Veep

si di-

È dif­f­ci­le ave­re un co­gno­me im­pe­gna­ti­vo co­me il suo? Le aspet­ta­ti­ve

so­no più al­te?

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.