“IL NO­STRO AMO­RE È UN ATTO PO­LI­TI­CO”

“Mo­stra­re sul­lo scher­mo quan­to sia nor­ma­le la vi­ta di una cop­pia saf­f­ca è un ge­sto che va­le più di tan­ti pro­cla­mi” spie­ga­no Mar­ghe­ri­ta Buy e Sa­bri­na Fe­ril­li, pro­ta­go­ni­ste di “Io e lei”, il nuo­vo flm di Ma­ria So­le To­gnaz­zi. E qui si con­fron­ta­no, av­ven­tu­re

Corriere della Sera - Io Donna - - Cover Story - Di Fa­bri­zio Ron­co­ne, fo­to di Fa­bio Lo­vi­no per Io don­na

Pri­ma di tut­to: Io e lei è un flm bel­lis­si­mo, che rac­con­ta la sto­ria d’amo­re nor­ma­le e for­te di Fe­de­ri­ca ( Mar­ghe­ri­ta Buy) e Ma­ri­na (Sa­bri­na Fe­ril­li), una cop­pia di don­ne ma­tu­re e co­scien­ti, au­to­no­me e pie­na­men­te ac­col­te dal­le ri­spet­ti­ve fa­mi­glie nel­la lo­ro di­men­sio­ne omo­ses­sua­le. E poi: be’, poi è an­che un flm po­li­ti­co. Ma sen­za la po­li­ti­ca un­ta e re­to­ri­ca di que­sto Pae­se, sen­za i grup­pi di gay che sfla­no chie­den­do di ot­te­ne­re i di­rit­ti ri­co­no­sciu­ti a tut­ti gli al­tri ita­lia­ni e sen­za le piaz­ze pie­ne di fa­mi­glio­le che cer­ti di­rit­ti pre­ten­do­no non sia­no con­ces­si. Il flm è in­ve­ce pie­no di una nor­ma­li­tà pro­fon­da, strug­gen­te e te­ne­ra, che - co­me di­ce la re­gi­sta Ma­ria So­le To­gnaz­zi - sbat­te un po’ «con il no­io­so e spes­so pe­ri­co­lo­so at­teg­gia­men­to omo­fo­bo di una par­te dell’Ita­lia ». Le in­ter­vi­ste dop­pie, di so­li­to, fun­zio­na­no me­glio al­la ti­vù che sul­la car­ta. Ma se le in­ter­vi­sta­te so­no la Buy e la Fe­ril­li, la fac­cen­da co­me leg­ge­re­te - cam­bia.

Spun­to di ri­fes­sio­ne: ho scrit­to che af­fron­ta­te un ar­go­men­to de­li­ca­to e sen­si­bi­le, in Par­la­men­to ci so­no di­scus­sio­ni ac­ce­se e che, per tut­to que­sto, il flm è an­che pie­no di po­li­ti­ca.

Sì, cer­to! È la sto­ria di due don­ne ed è at­tra­ver­so que­sta nar­ra­zio­ne che pro­via­mo a for­ni­re del­le ri­spo­ste... Per­ciò non c’è dub­bio che il no­stro, in qual­che mo­do, sia an­che un atto po­li­ti­co nei con­fron­ti di un ar­go­men­to mol­to at­tua­le, del qua­le pe­rò spes­so, ec­co, del qua­le spes­so di par­la con lo­gi­che scon­ta­te, con ste­reo­ti­pi, qua­si sem­pre im­ma­gi­nan­do sen­za

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.