CHI SUC­CE­DE AL SUPERPREMIER?

Corriere della Sera - Io Donna - - Carattere Biondo - Blog.io­don­na.it/ma­ria-te­re­sa- me­li

la mi­no­ran­za del pd non ha an­co­ra de­ci­so lo strap­po def­ni­ti­vo. Nien­te scis­sio­ne, se c’è la pos­si­bi­li­tà di scal­za­re Mat­teo Ren­zi al Con­gres­so del 2017. Fra gli op­po­si­to­ri del se­gre­ta­rio non man­ca­no i can­di­da­ti al­la sua suc­ces­sio­ne. Sem­mai, ce ne so­no trop­pi. C’è Ro­ber­to Spe­ran­za, il “com­pe­ti­tor” se­mi- uf­fi­cia­le, che pe­rò mol­ti giu­di­ca­no trop­po de­bo­le per sf­da­re un “ani­ma­le po­li­ti­co” co­me il pre­mier. C’è il pre­si­den­te del­la Re­gio­ne To­sca­na En­ri­co Ros­si, che ha ven­ti­la­to la pos­si­bi­li­tà di una di­sce­sa in cam­po. Ma a suo sfa­vo­re gio­ca­no due fat­to­ri: è con­ter­ra­neo di Ren­zi (in­gag­gia­re sul­le ri­ve dell’Ar­no tut­ta la bat­ta­glia per la se­gre­te­ria ap­pa­re ec­ces­si­vo ai più) e poi non ha una ve­ra e pro­pria ca­ri­ca in­no­va­ti­va. Quin­di, suo mal­gra­do, c’è An­drea Or­lan­do. Il mi­ni­stro del­la Giu­sti­zia, a di­re il ve­ro, pen­sa ad al­tro, ma in tan­ti cre­do­no che sia la per­so­na più adat­ta per rac­co­glie­re con­sen­si a si­ni­stra. In­som­ma, tro­va­re un “an­ti-Ren­zi”, al­me­no sul­la car­ta, non sem­bra un osta­co­lo in­sor­mon­ta­bi­le. Il pro­ble­ma è tro­var­ne uno con­vin­cen­te, uno che non sia de­sti­na­to a una sconft­ta cer­ta. La mi­no­ran­za del Par­ti­to de­mo­cra­ti­co, co­mun­que, è già al la­vo­ro in que­sto sen­so. E non di­spe­ra di riu­sci­re a chiu­de­re il cer­chio. Pe­rò tra­scu­ra un pic­co­lo (si fa per di­re) det­ta­glio. Se il pre­si­den­te del Con­si­glio de­ci­de­rà di chiu­de­re la le­gi­sla­tu­ra an­zi­tem­po (nel 2017 se tut­to va be­ne, nel 2016 se le co­se si met­to­no ma­le), non ci sa­rà nes­sun Con­gres­so e nes­su­na lea­der­ship da con­ten­de­re.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.