Ch­ro­nic,

Corriere della Sera - Io Donna - - Iene Che Tornano - The Ha­te­ful Eight,

an­ni da Pulp Fic­tion, Ro­th è tor­na­to a la­vo­ra­re con Quen­tin Ta­ran­ti­no in

il we­stern che già pri­ma di usci­re (nei pros­si­mi me­si) van­ta una sto­ria ro­cam­bo­le­sca: po­co più di un an­no fa, pri­ma dell’ini­zio del­le ri­pre­se, la sce­neg­gia­tu­ra fnì mi­ste­rio­sa­met­ne in re­te (si di­ce che a dif­fon­der­la sia sta­to l’agen­te di uno de­gli at­to­ri del flm, ma chis­sà), il re­gi­sta pen­sò di la­sciar per­de­re tut­to, poi in­ve­ce ri­co­min­ciò a gi­ra­re con un te­sto in par­te nuo­vo. In que­sta con­fu­sio­ne, Tim Ro­th c’era. Ed ec­co co­me lo rac­con­ta.

Ta­ran­ti­no ave­va pre­so pa­rec­chio

au­men­ta­to a di­smi­su­ra.

Può par­lar­ce­ne?

La tra­ma in par­te è no­ta: do­po la guer­ra ci­vi­le, nel Wyo­ming, al­cu­ne per­so­ne in cer­ca di ri­pa­ro du­ran­te una tem­pe­sta si ri­tro­va­no in­sie­me. Lo spa­zio in cui si svol­ge il rac­con­to è ri­stret­to ed è co­me se tut­te quel­le per­so­ne pre­mes­se­ro l’una con­tro l’al­tra per con­qui­star­lo; l’im­po­sta­zio­ne è qua­si tea­tra­le, e co­me in al­tri flm di Quen­tin si pun­ta mol­to sui dia­lo­ghi. Ch­ro­nic,

in­ve­ce, uno dei flm che ha gi­ra­to men­tre Ta­ran­ti­no ri­scri­ve­va e che usci­rà in ot­to­bre in Gran Bre­ta­gna, pun­ta di più sui si­len­zi.

Tim Ro­th, in pie­di, in una sce­na di

del re­gi­sta mes­si­ca­no Mi­chael Fran­co.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.