SE L’ER­RO­RE DI­VEN­TA VI­ZIO...

Corriere della Sera - Io Donna - - Successo Di Stile - Tout court. blog.io­don­na.it/clau­dio-sa­bel­li-fo­ret­ti

ci so­no dei di­fet­ti che di per sé sa­reb­be­ro per­do­na­bi­li. Se uno com­pie una cat­ti­va azio­ne, non è con­dan­na­bi­le Può ca­pi­ta­re a tut­ti. A me è ca­pi­ta­to per esem­pio di es­se­re beccato dal­la po­li­zia men­tre gui­da­vo par­lan­do con il cel­lu­la­re. Azio­ne di per sé ese­cra­bi­le, tan­to è ve­ro che mi han­no mul­ta­to e mi han­no an­che tol­to un bel po’ di pun­ti. Ma mi so­no per­do­na­to. Quel­lo che non mi per­do­ne­rei mai è di es­se­re beccato un’al­tra vol­ta. È il pas­sag­gio dall’er­ro­re al vi­zio. An­che se pen­si che es­se­re stra­ric­co è una col­pa, non de­vi pren­der­te­la con chi ha una me­ga vil­la in Sar­de­gna. Ma se uno ha set­te vil­le in Sar­de­gna c’è qual­co­sa che non fun­zio­na. Ri­cor­da­te Ber­lu­sco­ni? Bu­li­mia da ric­chez­za. Che ci fai con set­te ya­cht? Che ci fai con set­te ae­rei? Che ci fai con set­te Fer­ra­ri? Poi c’è la bu­li­mia da pro­mes­sa. Ren­zi. A che co­sa ser­ve an­nun­cia­re tut­ti i gior­ni: Lo fa­re­mo ad apri­le, lo fa­re­mo a mag­gio, lo fa­re­mo a giu­gno. Le unio­ni ci­vi­li: ha sem­pre det­to che en­tro po­che set­ti­ma­ne, en­tro po­chi me­si... Lui e la Bo­schi ave­va­no det­to che co­mun­que, en­tro la fne di que­sto an­no, le unio­ni ci­vi­li sa­reb­be­ro sta­te va­ra­te. E in­ve­ce no, nem­me­no que­st’an­no. Tut­ta col­pa di chi ha ral­len­ta­to i la­vo­ri al Se­na­to. Co­me la bu­li­mia da eva­sio­ne fsca­le. Ti ha det­to be­ne una vol­ta. Ba­sta no? No! L’eva­sio­ne è co­me la dro­ga. Non puoi star­ne sen­za. Co­me la bu­li­mia da pla­gio. Hai co­pia­to una vol­ta. Al pri­mo li­bro. Ti han­no beccato. Ti han­no con­dan­na­to. È pro­prio il ca­so di ri­far­lo al se­con­do li­bro? Eh, Sa­via­no?

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.