OB­BLI­GO DI LAICITà

Corriere della Sera - Io Donna - - Attori Complessi - Blog.io­don­na.it/clau­dio-sa­bel­li-fio­ret­ti

bi­so­gne­reb­be es­se­re sem­pre, e tut­ti, lai­ci. E cioè in­di­pen­den­ti da qual­sia­si cor­po­ra­zio­ne, au­to­no­mi da qual­sia­si ca­sta del­la qua­le an­che in­ci­den­tal­men­te si fac­cia par­te. La­scia­mo per­de­re la laicità ri­spet­to al di­scor­so re­li­gio­so. Si può e si de­ve es­se­re lai­ci an­che in cam­po spor­ti­vo (am­met­te­re che il goal se­gna­to dal­la pro­pria squa­dra era ir­re­go­la­re), o in cam­po po­li­ti­co (es­se­re di un par­ti­to ma ap­prez­za­re de­ci­sio­ni de­gli av­ver­sa­ri de­gli al­tri par­ti­ti). Sei ita­lia­no, è ve­ro, ma ra­gio­ni con la tua te­sta, sei un pa­trio­ta an­che se non di­fen­di sem­pre e co­mun­que i co­lo­ri del­la tua ban­die­ra. Ec­co per­ché mi è di­spia­ciu­to ascol­ta­re il pre­si­den­te del­la Re­pub­bli­ca ita­lia­na che “con­fer­ma il suo pie­no ap­pog­gio” ai due fu­ci­lie­ri ac­cu­sa­ti di ave­re uc­ci­so due pe­sca­to­ri in­dia­ni. An­che un pre­si­den­te del­la Re­pub­bli­ca può es­se­re lai­co. Non lo met­te in di­scus­sio­ne più nes­su­no che Mas­si­mi­lia­no La­tor­re e Sal­va­to­re Gi­ro­ne han­no uc­ci­so i due pe­sca­to­ri. Si trat­ta so­lo di sta­bi­li­re se per que­sto fat­to so­no in­no­cen­ti o col­pe­vo­li. Ci so­no de­ci­ne, cen­ti­na­ia di per­so­ne im­pe­gna­te nel ten­ta­ti­vo di ar­ri­va­re ad una so­lu­zio­ne giu­di­zia­ria, po­li­ti­ca, di­plo­ma­ti­ca del ca­so. Una co­sa è cer­ta. Non sap­pia­mo se i due so­no in­no­cen­ti o col­pe­vo­li ma di si­cu­ro non so­no de­gli eroi. E al­lo­ra per­ché ci si met­te an­che il pre­si­den­te a fa­re con­fu­sio­ne? Pre­fe­ri­rei sen­tir­lo da­re il suo pie­no ap­pog­gio agli eso­da­ti, ai di­soc­cu­pa­ti, ai pa­ren­ti del­le vit­ti­me de­gli in­ci­den­ti sul la­vo­ro, ai bar­bo­ni, ai li­cen­zia­ti, ai mas­sa­cra­ti da Equi­ta­lia. Po­pu­li­smo? An­che fos­se?

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.