“Al­be­ro ne­ve”

Corriere della Sera - Io Donna - - Dialoghi Naturali -

rri­va un gior­no in cui co­min­ci a chie­der­ti se le pian­te non sia­no per­so­ne. Sei cer­ta che ab­bia­no una per­so­na­li­tà, glie­la leg­gi in vol­to, cioè fra le fron­de, nel­lo svi­lup­po del tron­co, nel­la glo­ba­li­tà del­le fo­glie. Pe­rò, te­mi che ol­tre a un ca­rat­te­re spe­ci­fi­co, che le fa es­se­re fi­co d’In­dia, oli­vo, pal­ma, quer­cia, que­ste

pian­te ab­bia­no an­che una co­scien­za e pro­vi­no do­lo­re. Ti pre­oc­cu­pi per il ra­mo che spez­zi, per l’in­ci­sio­ne sul­la cor­tec­cia, per il se­gno la­scia­to da un fil di fer­ro stret­to sul tron­co, che or­mai lo ha in­glo­ba­to cre­scen­do­gli in­tor­no. Gli adul­ti - di so­li­to sei an­co­ra bam­bi­na quan­do ti pren­de per la pri­ma vol­ta que­sta pre­oc­cu­pa­zio­ne - scrol­la­no le spal­le e di­co­no: «Ma no, che co­sa cre­di, un al­be­ro non pro­va do­lo­re, se lo ta­gli è co­me quan­do ti ta­glia­no i ca­pel­li, si svi­lup­pa,

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.