NON CE NE SA­Rà PIù PER NES­SU­NO (FOR­SE)

Corriere della Sera - Io Donna - - Colonne D’autore/ 1 - Do­mi­nus

for­se, an­zi, pro­ba­bil­men­te, il pre­si­den­te del Con­si­glio esa­ge­ra quan­do si la­scia an­da­re a confidenze di que­sto ti­po con qual­che in­ter­lo­cu­to­re: «A me del­le am­mi­ni­stra­ti­ve in­te­res­sa po­co. Quel­lo che mi pre­me sul se­rio è il re­fe­ren­dum co­sti­tu­zio­na­le». Ora, non sa­rà pro­prio da pren­de­re al­la let­te­ra que­sta af­fer­ma­zio­ne di Mat­teo Ren­zi, nel sen­so che cer­ta­men­te al pre­mier non po­trà far pia­ce­re se il Pd non riu­sci­rà a piaz­za­re al­me­no due, tre sin­da­ci al­le pros­si­me ele­zio­ni. Ma è ve­ro che or­mai da tem­po la men­te dell’in­qui­li­no di pa­laz­zo Chi­gi è tut­ta vol­ta al­la con­sul­ta­zio­ne re­fe­ren­da­ria sul di­se­gno di leg­ge di Ma­ria Ele­na Bo­schi. Ren­zi ha già fat­to par­ti­re i pri­mi co­mi­ta­ti na­zio­na­li per il “Sì” al que­si­to (il pri­mo è na­to a Bo­lo­gna ed è sta­to te­nu­to a bat­te­si­mo pro­prio dal­la mi­ni­stra del­le Ri­for­me) e già da tem­po sta pre­pa­ran­do la cam­pa­gna elet­to­ra­le in vi­sta del re­fe­ren­dum che do­vreb­be te­ner­si in ot­to­bre. Il pre­mier, in­fat­ti, è con­vin­to che se vin­ce­rà quel­la sfi­da (e qua­si tut­ti i son­dag­gi gli con­fer­ma­no che sa­rà un suc­ces­so) poi, per dir­la nel suo lin­guag­gio un po’ spic­cio, «non ce ne sa­rà per nes­su­no». Os­sia, do­po quel­la vit­to­ria Ren­zi di­ven­te­rà il in­con­tra­sta­to del­la sce­na po­li­ti­ca ita­lia­na. Il gua­io (per lui) è che lo san­no an­che i suoi av­ver­sa­ri, che stan­no af­fi­lan­do le ar­mi per osta­co­lar­lo. La mi­no­ran­za del Pd, per esem­pio, sta crean­do un cli­ma di po­le­mi­ca con­ti­nua pro­prio per ave­re il pre­te­sto di rom­pe­re sul re­fe­ren­dum e fa­re cam­pa­gna per il “No”.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.