NES­SU­NO FER­MA LA COR­REN­TE

Corriere della Sera - Io Donna - - Colonne D’autore/ 3 - La Se­ra: Cor­rie­re de­lCl­sa­bel­li@tin.it

ca­ro si­gnor ho­fer, spe­ro tan­to di ri­vol­ger­mi a lei co­me al can­di­da­to al­le ele­zio­ni pre­si­den­zia­li au­stria­che usci­to tem­po­ra­nea­men­te vin­ci­to­re al pri­mo tur­no. Spe­ro tan­to, cioè, che al se­con­do tur­no, i cit­ta­di­ni au­stria­ci , riac­qui­sta­to il buon­sen­so, ci ri­pen­si­no e vo­ti­no il suo av­ver­sa­rio, il ver­de Ale­xan­der van der Bel­len. Lo spe­ro pro­prio, ca­ro si­gnor Ho­fer, an­che per lei per­ché vor­rà di­re che a le sa­rà con­sen­ti­to di vi­ve­re in una na­zio­ne tol­le­ran­te ed eu­ro­pea. Per­ché se lei e la sua de­stra ol­tran­zi­sta do­ve­ste vin­ce­re an­che al bal­lot­tag­gio, non sa­reb­be un bel gior­no per tut­ti quel­li che cre­do­no in una Eu­ro­pa tol­le­ran­te e con lo sguar­do ri­vol­to al fu­tu­ro e non co­me la vor­reb­be lei, pie­na di re­ti­co­la­ti, fi­li di fer­ro, mu­ri, ca­val­li di Fri­sia a pro­teg­ge­re cit­ta­di­ni ar­ma­ti pron­ti a di­fen­der­si da­gli im­mi­gra­ti che lei de­fi­ni­sce “in­va­so­ri”. Ca­ro si­gnor Ho­fer, lei no­no­stan­te i suoi 45 an­ni è vec­chio. Il suo par­ti­to, il Par­ti­to del­la Li­ber­tà, pro­pa­gan­da una so­la li­ber­tà, quel­la di chiu­der­si a ric­cio di fron­te ai pro­ble­mi dei di­ver­si. Lei vuo­le l’Eu­ro­pa dei con­fi­ni e al­za i mu­ri. Di fron­te al­le per­so­ne che vo­glio­no ve­ni­re da noi per sfug­gi­re la fa­me e la guer­ra e go­de­re di un po’ di bri­cio­le di be­nes­se­re, non ha che una ri­spo­sta, quel­la che ha da­to ad Ele­na Te­ba­no, che l’ha in­ter­vi­sta­ta per il

“Bi­so­gna fer­ma­re la cor­ren­te”. Le cor­ren­ti, ce lo in­se­gna la sto­ria, non le fer­ma mai nes­su­no. In at­te­sa che una cor­ren­te la tra­vol­ga (nel sen­so po­li­ti­co na­tu­ral­men­te) si ab­bia, ca­ro si­gnor Ho­fer, i sen­si del­la mia più pro­fon­da di­si­sti­ma.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.