LISANDRA VUO­LE RI­CO­MIN­CIA­RE A CRE­SCE­RE

Corriere della Sera - Io Donna - - Pianeta Millennials Sudamerica - Dos, di Roc­co Co­tro­neo de to-

isan­dra ha com­piu­to vent’an­ni in ri­tar­do. Sua so­rel­la Carolina, ap­pe­na cin­que di più, al­la sua età ave­va

già pre­so un ae­reo, co­no­sciu­to Rio de Ja­nei­ro, era en­tra­ta all’uni­ver­si­tà con una bor­sa di stu­dio e tro­va­to un la­vo­ret­to al mall per pa­gar­si gli stu­di. Na­te nel­la pe­ri­fe­ria di Sal­va­dor da Ba­hia, fa­mi­glia po­ve­ra, so­lo la mam­ma - do­me­sti­ca a ore - e al­tri tre fra­tel­li­ni, le ra­gaz­ze han­no vis­su­to due fac­ce del Bra­si­le, a di­stan­za di po­chis­si­mo tem­po. La mag­gio­re ha la­scia­to la sua ca­su­po­la quan­do il Pae­se

di tut­ti, il lem­ma del­la pre­si­den­za Lu­la, sem­bra­va dav­ve­ro a por­ta­ta di ma­no. L’eco­no­mia cre­sce­va al rit­mo del 5 per cen­to all’an­no, la­vo­ro per tut­ti, mi­lio­ni di bra­si­lia­ni sa­li­va­no la sca­la so­cia­le, più con­su­mi e più so­gni. I ra­gaz­zi con la pel­le scu­ra, co­me lo­ro due, ini­zia­va­no a ve­der­si nel­le uni­ver­si­tà, ne­gli uf­fi­ci con in­ca­ri­chi di responsabilità, usci­va­no per co­no­sce­re il Bra­si­le e il mon­do.

Lisandra ha avu­to sfor­tu­na. I vent’an­ni li ha fe­steg­gia­ti in un ba­ret­to vi­ci­no a ca­sa, una tor­ta e qual­che bir­ra nei bic­chie­ri di pla­sti­ca, poi gli ami­ci l’han­no ac­com­pa­gna­ta al­la sta­zio­ne dell’au­to­bus. De­sti­na­zio­ne Rio, qua­si due gior­ni e una not­te di viag­gio. L’ae­reo co­sta­va trop­po. L’aspet­ta un’ami­ca, che abi­ta qui da qual­che me­se. Le ha rac­con­ta­to su Fa­ce­book che avreb­be­ro po­tu­to di­vi­de­re una stan­za in pe­ri­fe­ria e tro­va­re un la­vo­ret­to. An­che Lisandra vuo­le an­da­re all’uni­ver­si­tà, so­gna di di­ven­ta­re den­ti­sta. Ma in quel­la pub­bli­ca, gra­tui­ta, non ci en­tre­rà mai, per­ché i po­ve­ri i te­st di am­mis­sio­ne non li pas­sa­no, ven­go­no da scuo­le su­pe­rio­ri pes­si­me. E co­sì l’uni­ver­si­tà do­vrà pa­gar­se­la. Co­me, non si sa. Il Bra­si­le è in re­ces­sio­ne da due an­ni e non si tro­va po­sto nem­me­no co­me cas­sie­ra al su­per­mer­ca­to (co­mun­que gua­da­gne­reb­be due spic­cio­li). Aiu­to da ca­sa nean­che a par­lar­ne. L’ul­ti­ma co­sa che le ha det­to la ma­dre, ab­brac­cian­do­la, è di man­dar­le lei qual­che sol­do. Lisandra è ar­ri­va­ta a Rio in un gior­no di ma­ni­fe­sta­zio­ni con­tro il go­ver­no, il traf­fi­co è im­paz­zi­to ed è ri­ma­sta ad aspet­ta­re un au­to­bus due ore. Ha avu­to pau­ra quan­do due ra­gaz­zi­ni le han­no ron­za­to at­tor­no. Ha pian­to. Poi le è pas­sa­ta. La bat­ta­glia è ap­pe­na co­min­cia­ta.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.