I CARNIVORI

Corriere della Sera - Io Donna - - Il Dibattito È Servito -

Nel fram­men­ta­to grup­po dei carnivori tro­via­mo an­zi­tut­to la mag­gio­ran­za de­gli

cioè di quel­li che non si pon­go­no do­man­de né sul­la pro­ve­nien­za del­la car­ne, né sul­le con­se­guen­ze sul­la pro­pria sa­lu­te. Da que­sto grup­po più gros­so­la­no si stac­ca­no i si nu­tro­no esclu­si­va­men­te di car­ne bian­ca, me­no dan­no­sa per la sa­lu­te del co­lon e me­no gras­sa di quel­la di man­zo. Al­tri, in­ve­ce, si pre­oc­cu­pa­no del­le con­di­zio­ni de­gli ani­ma­li pri­ma del­la ma­cel­la­zio­ne: so­no

che cer­ca­no car­ne di qua­li­tà pro­ve­nien­te da al­le­va­men­ti cer­ti­fi­ca­ti e non in­ten­si­vi. So­no go­lo­si di pol­li, man­zi, ma­ia­li, ca­pret­ti, agnel­li al­le­va­ti al pa­sco­lo o quan­to­me­no non schiac­cia­ti l’uno ad­dos­so all’al­tro sen­za mai po­ter­si muo­ve­re. Non è fi­ni­ta: ci so­no carnivori che man­gia­no so­lo ani­ma­li cac­cia­ti, non pro­ve­nien­ti da al­le­va­men­ti, e al­tri an­co­ra più estre­mi che ri­ten­go­no di do­ver es­se­re lo­ro stes­si i chi non ha lo sto­ma­co di ti­ra­re il col­lo a una gal­li­na o di spa­ra­re a un cin­ghia­le, tan­to va­le che ri­nun­ci al­la car­ne. Que­sta con­ce­zio­ne vi­ri­le del rap­por­to con le pro­tei­ne ani­ma­li è una for­ma di au­to­li­mi­ta­zio­ne del con­su­mo e, for­se, an­che di ri­spet­to per le lo­ro con­di­zio­ni di vi­ta.

sa­lu­ti­sti: pri­mi­ti­vi­sti neo-ca­ver­ni­co­li:

in­dif­fe­ren­ti, gour­met

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.