LA GUER­RA DI ELI­SA­BET­TA

Corriere della Sera - Io Donna - - Colonne D’autore / 1 - Co Le re­go­le del fuo-

c’è un mo­men­to nel­la sto­ria in cui il buio ca­la sul­la vi­ta di mi­lio­ni di per­so­ne, in cui un’in­te­ra ge­ne­ra­zio­ne vie­ne bru­cia­ta nel­la for­na­ce del­la guer­ra, in cui l’or­ro­re cam­bia le sor­ti non sol­tan­to dei som­mer­si ma an­che dei sal­va­ti: nep­pu­re i su­per­sti­ti sa­ran­no più gli stes­si. Ma que­sto stes­so ter­ri­bi­le mo­men­to coin­ci­de an­che con la li­be­ra­zio­ne da una schia­vi­tù se­co­la­re. Le don­ne si ri­pren­do­no la lo­ro vi­ta. En­tra­no nel­la sto­ria. Di­mo­stra­no di sa­per fa­re le stes­se co­se de­gli uo­mi­ni. Par­to­no per il fron­te, e di­ven­ta­no cro­ce­ros­si­ne. Si ta­glia­no i ca­pel­li (co­me av­vie­ne in una del­le ser­ra­te pa­gi­ne fi­na­li). Sco­pro­no una li­ber­tà an­che ses­sua­le - che non po­te­va­no nep­pu­re im­ma­gi­na­re. Que­sto mo­men­to av­vie­ne cent’an­ni fa. Ma­ria Ro­sa Ra­di­ce, la pro­ta­go­ni­sta del nuo­vo li­bro di Eli­sa­bet­ta Ra­sy, de­ci­de che non può chia­mar­si fuo­ri dal­la sto­ria e dal mar­ti­rio del suo Paese e dei suoi coe­ta­nei. E si ri­tro­va in un ospe­da­le da cam­po, do­ve tra la sof­fe­ren­za e la pau­ra tro­va la for­za che si ri­ve­la su­pe­rio­re a tut­to, l’amo­re. Non in un sol­da­to, ma in un’al­tra don­na, un me­di­co. I ro­man­zi non si rac­con­ta­no; si leg­go­no.

( Riz­zo­li) è un li­bro an­che mol­to du­ro, ma pro­prio per que­sto mol­to bel­lo. acaz­zul­lo@rcs.it

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.