A le­zio­ne di bi­joux

Corriere della Sera - Io Donna - - Bazar -

«Que­st’av­ven­tu­ra è co­min­cia­ta nel 1975. Ve­ni­vo da un am­bi­to to­tal­men­te di­ver­so: quel­lo dell’in­se­gna­men­to. Se­gui­vo bam­bi­ni e ra­gaz­zi di­sa­bi­li con pro­ble­mi psi­chi­ci e gra­zie a lo­ro ho ca­pi­to quan­to la ma­nua­li­tà e le at­ti­vi­tà ar­ti­gia­na­li aiu­ti­no a espri­mer­si e a ti­ra­re fuo­ri il me­glio di noi». An­ge­la Ca­pu­ti rac­con­ta co­sì la na­sci­ta del suo omo­ni­mo brand di bi­joux. «Ho aper­to il mio la­bo­ra­to­rio a San­to Spi­ri­to, nel cen­tro di Fi­ren­ze. È il quar­tie­re de­gli ar­ti­gia­ni: re­stau­ra­to­ri, fa­le­gna­mi, de­si­gner di mo­da. Pic­co­le real­tà che ap­par­ten­go­no a una gran­de fa­mi­glia do­ve l’ar­te, la tra­di­zio­ne e il gu­sto so­no il mi­ni­mo co­mu­ne de­no­mi­na­to­re». Le col­le­zio­ni An­ge­la Ca­pu­ti Giug­giù tro­va­no la lo­ro ispi­ra­zio­ne «nel­lo sfa­vil­lio e nel­la ric­chez­za sfog­gia­ti nei film ame­ri­ca­ni del­la pri­ma me­tà del ’900. Per esem­pio, quel­li con Car­men Mi­ran­da, i suoi bal­li e i suoi co­lo­ra­tis­si­mi abi­ti mi han­no con­qui­sta­to su­bi­to». E lo stu­dio dei ma­te­ria­li va all’uni­so­no con la crea­ti­vi­tà: «Amo spe­ri­men­ta­re e cre­do che le re­si­ne mi per­met­ta­no di gio­ca­re con il mio la­vo­ro. So­no ver­sa­ti­li, leg­ge­re e con­sen­to­no di es­se­re rea­liz­za­te in un’in­fi­ni­ta va­rie­tà di co­lo­ri» spie­ga An­ge­la Ca­pu­ti. Bi­joux spe­cia­li, che con­qui­sta­no l’al­ta mo­da, il ci­ne­ma, la tv e per­si­no mu­sei co­me il Me­tro­po­li­tan di New York e Pa­laz­zo Pit­ti a Fi­ren­ze. Il se­gre­to è la con­ti­nua evo­lu­zio­ne: «Ogni gior­no il mio gio­iel­lo pre­fe­ri­to è quel­lo che ho in men­te, quel­lo che fa­rò do­ma­ni». In­fo: an­ge­la­ca­pu­ti.com

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.