PRE­VEN­ZIO­NE

Corriere della Sera - Io Donna - - Vivere Meglio - An­dro­lo­giai­ta­lia­na.it). Mar­ghe­ri­ta Fron­te

Dal pe­dia­tra, che è an­che an­dro­lo­go

I con­trol­li pe­rio­di­ci e le vi­si­te dall’an­dro­lo­go an­che per i bam­bi­ni so­no i car­di­ni di un pro­gram­ma di pre­ven­zio­ne, del­la So­cie­tà di an­dro­lo­gia ( Il pro­get­to par­te dai da­ti: l’80 per cen­to del­le ma­lat­tie dell’ap­pa­ra­to ge­ni­ta­le ma­schi­le si svi­lup­pa nell’in­fan­zia, e spes­so non è dia­gno­sti­ca­to. An­che per que­sto, la me­tà de­gli ado­le­scen­ti ha al­me­no un pro­ble­ma (co­me il va­ri­co­ce­le) che può por­ta­re a in­fer­ti­li­tà. Il pia­no coin­vol­ge i pe­dia­tri, «che do­vran­no in­se­ri­re nei bi­lan­ci di sa­lu­te an­che la si­tua­zio­ne an­dro­lo­gi­ca del lo­ro as­si­sti­to» spie­ga Mat­teo Sul­pas­so, del­la Sia. E i ge­ni­to­ri, che de­vo­no spin­ge­re i fi­gli a se­gui­re una die­ta sa­na, fa­re sport e, più tar­di, a non abu­sa­re di dro­ghe e al­col, tut­ti fat­to­ri che in­ci­do­no sul ri­schio an­dro­lo­gi­co. Una particolare at­ten­zio­ne è ri­ser­va­ta agli ado­le­scen­ti, cui va in­se­gna­ta l’au­to­pal­pa­zio­ne con l’obiet­ti­vo di in­di­vi­dua­re pre­co­ce­men­te il tu­mo­re del te­sti­co­lo che «nel 40 per cen­to dei ca­si è sco­per­to in uno sta­dio già mol­to avan­za­to» av­ver­te l’an­dro­lo­go Giu­sep­pe La Pe­ra. LAB­BRA SEN­ZA CO­DI­CE A BARRE Le ru­ghe pe­ri­la­bia­li, o “co­di­ce a barre”, so­no quel­le “ri­ghe” che si for­ma­no sul­la cu­te che cir­con­da le lab­bra e tol­go­no sen­sua­li­tà al vi­so. Com­pa­io­no tra i 40 e 50, tal­vol­ta mol­to pri­ma, so­prat­tut­to nel­le fu­ma­tri­ci! So­no ru­ghe di­na­mi­che, do­vu­te al mo­vi­men­to del mu­sco­lo or­bi­co­la­re del­le lab­bra che, quan­do si con­trae, for­ma sul­la pel­le, con cui è a stret­to con­tat­to, del­le li­nee ver­ti­ca­li. Dif­fi­ci­li da eli­mi­na­re. Il mio con­si­glio è di pre­ve­ni­re: pri­ma che la ru­ga di­ven­ti per­ma­nen­te sul­la cu­te del pro­la­bio, c’è uno sta­dio in cui que­ste li­nee si ve­do­no so­lo, quan­do il mu­sco­lo è in at­ti­vi­tà, per poi scom­pa­ri­re quan­do è a ri­po­so. È in que­sta fa­se che bi­so­gna in­ter­ve­ni­re. Co­me? Riem­pien­do con aci­do ia­lu­ro­ni­co a bas­sis­si­ma den­si­tà ogni li­neet­ta in mo­do da ral­len­tar­ne e poi bloc­car­ne la for­ma­zio­ne per­ma­nen­te. Que­sto trat­ta­men­to va ese­gui­to con mae­stria, al­tri­men­ti si ri­schia di di­stor­ce­re il pro­la­bio che de­ve sem­pre man­te­ne­re la sua for­ma na­tu­ral­men­te con­ca­va. Le ru­ghe pe­ri­la­bia­li so­no se­gna­le di vec­chia­ia. La mag­gior par­te del­le al­tre ru­ghe so­no pa­tri­mo­nio con­di­vi­so sia dai gio­va­ni, sia da­gli adul­ti. In­ve­ce il co­di­ce a barre è pa­tri­mo­nio esclu­si­vo de­gli over 50 ed è un ve­ro se­gno ri­co­no­sci­bi­le di in­vec­chia­men­to.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.