“EP­PU­RE IO UN FI­DAN­ZA­TO DE­VO IN­SE­GUIR­LO...” Fi­glia di pa­pà (ul­tra) be­ne­stan­te e di ma­dre ce­leb te­le­vi­si­va. Re­gi­na dei so­cial con ol­tre 20 mi­lio­ni di follower, la splen­di­da Gi­gi Ha­did è la co­ver girl più am­bi­ta del mo­men­to. E ha an­che ri­con­qui­sta­to il suo

Corriere della Sera - Io Donna - - Belle Di Mondo - Di Ca­mil­la Ba­re­sa­ni

Èla mo­del­la più fa­mo­sa del mon­do, an­che per­ché non è solo una mo­del­la ma un fe­no­me­no me­dia­ti­co: ha 20,2 mi­lio­ni di follower su In­sta­gram. Se sfo­gli una ri­vi­sta, di so­li­to Gi­gi Ha­did c’è non solo nel­le foto di moda ma an­che per­ché quando si fi­dan­za o esce con le ami­che i pre­scel­ti so­no co­me mi­ni­mo pop­star. Per di più, tut­ti i com­po­nen­ti del­la sua fa­mi­glia - mam­ma, pa­pà, so­rel­le e fra­tel­li - so­no ce­le­bri­ty che con­ti­nua­men­te fan­no rim­bal­za­re l’uno il no­me dell’al­tra, in una tem­pe­sta di fotografie po­sta­te sui so­cial che ce­le­bra­no la bel­lez­za e la bon­tà e l’amore re­ci­pro­co. Per la nuo­va cam­pa­gna pub­bli­ci­ta­ria dei suoi ac­ces­so­ri, Max Ma­ra ha scel­to per la se­con­da vol­ta que­sta ven­tu­nen­ne bel­lis­si­ma e for­tu­na­ta, pie­na di ta­len­to so­cia­le (an­che nel­la de­cli­na­zio­ne so­cial), ca­pa­ci­tà che og­gi più che mai è di­ven­ta­ta indispensabile per far­si stra­da. Le foto so­no di Ste­ven Mei­sel, da an­ni e an­ni be­nia­mi­no del fa­shion sy­stem per il suo sti­le pa­ti­na­to. Ab­bia­mo chie­sto a Gi­gi Ha­did co­me ci si tro­va a la­vo­ra­re con que­sto fo­to­gra­fo, os­ses­sio­na­to dal­la bel­lez­za fem­mi­ni­le e dal­le mo­del­le sin da quando ave­va do­di­ci an­ni. Nien­te ti­mo­ri o pre­oc­cu­pa­zio­ni di ina­de­gua­tez­za? «Ste­ven è una del­le per­so­ne con cui pre­fe­ri­sco la­vo­ra­re. Ab­bia­mo un le­ga­me speciale. Con lui im­pa­ro ed esplo­ro il mio me­stie­re. Mi fa sen­ti­re bel­la e, so­prat­tut­to, co­sa che non ca­pi­ta spes­so, le foto esco­no me­glio di co­me le im­ma­gi­na­vi». Ag­giun­ge che «Max Ma­ra crea ac­ces­so­ri mo­der­ni e clas­si­ci al con­tem­po, e nel­le fotografie di Mei­sel so­no ri­trat­ti pro­prio co­me so­no nel­la real­tà ». Ri­guar­do al ruo­lo de­gli ac­ces­so­ri, precisa che «per una don­na so­no fon­da­men­ta­li: gli orec­chi­ni, una col­la­na e una bel­la borsa pos­so­no ele­va­re un pa­io di jeans e una t-shirt, crean­do un look per­fet­to». Chie­der­le del­la sua vi­ta fuo­ri dal set è più dif­fi­ci­le. Non vuo­le par­la­re del fi­dan­za­to-ti­ra- e-mol­la Zayn Ma­lik, ex front man de­gli One Di­rec­tion, per amore del qua­le po­chi me­si fa di­chia­rò che avreb­be pre­so qual­che me­se sab­ba­ti­co e lo avreb­be se­gui­to in tour­née. Yo­lan­da, la ma­dre di Gi­gi, a sua vol­ta ex top

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.