CER­CA­SI SCU­SA PER FA­RE MAR­CIA IN­DIE­TRO

Corriere della Sera - Io Donna - - Colonne D’autore/ 1 -

go­ver­na­re, so­prat­tut­to in una cit­tà im­por­tan­te, è cer­ta­men­te più dif­fi­ci­le che sta­re all’op­po­si­zio­ne. Bi­so­gna pren­de­re le mi­su­re, abi­tuar­si al­la no­vi­tà del ruo­lo e co­min­cia­re a pe­sa­re le pa­ro­le. Lo han­no im­pa­ra­to a lo­ro spe­se gli espo­nen­ti del­la giun­ta ca­pi­to­li­na che, nel gi­ro di un me­set­to, so­no sta­ti co­stret­ti a pre­ci­sa­re, ret­ti­fi­ca­re, smen­ti­re o, più ba­nal­men­te, fa­re mar­cia in­die­tro. Il pri­mo è sta­to l’as­ses­so­re all’Ur­ba­ni­sti­ca Pao­lo Ber­di­ni. Non an­co­ra no­mi­na­to, ave­va spa­ra­to a ze­ro con­tro lo sta­dio del­la Ro­ma, ma poi ha do­vu­to smor­za­re i to­ni. Quin­di è toc­ca­to a Pao­la Mu­ra­ro, as­ses­so­re all’Am­bien­te. Ave­va di­chia­ra­to che i pe­do­ni so­no fra le prin­ci­pa­li cau­se del traf­fi­co del­la ca­pi­ta­le ed è tor­na­ta in­die­tro. Poi è sta­ta la vol­ta di Adria­no Me­lo­ni, as­ses­so­re al Com­mer­cio. Sem­bra­va che aves­se da­to il via li­be­ra all’in­va­sio­ne de­gli am­bu­lan­ti at­tor­no al Co­los­seo, e il gior­no do­po è in­ter­ve­nu­to per spe­ci­fi­ca­re di «es­se­re sta­to frain­te­so». In­som­ma, un con­to è par­la­re, sen­za do­ve­re af­fron­ta­re le con­se­guen­ze di ciò che si è det­to, tutt’al­tra sto­ria è as­su­mer­se­ne le re­spon­sa­bi­li­tà. Si pren­da, per esem­pio, la po­le­mi­ca sulle Olimpiadi di Ro­ma 2024. Vir­gi­nia Rag­gi era con­tra­ria, ma ora che è di­ven­ta­ta sin­da­ca, lei e il suo vi­ce Da­nie­le Fron­gia stan­no cam­bian­do idea. Po­treb­be­ro di­re di sì, pe­rò han­no bi­so­gno di un esca­mo­ta­ge per non fa­re la par­te di quel­li che in­ne­sta­no la re­tro­mar­cia. Qua­le po­treb­be es­se­re? Un “Ga­ran­te dell’one­stà” nel co­mi­ta­to olim­pi­co... Sem­pli­ce, no?

mme­li@rcs.it

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.