E ADESSO TUF­FA­TI

Corriere della Sera - Io Donna - - Il Potere Della Lettura -

In La prin­ci­pes­sa che cre­de­va nel­le fa­vo­le di Mar­cia Grad Po­wers (Piem­me) si di­ce che l’amore ren­da fe­li­ci: e se non è co­sì, si trat­ta di un al­tro sen­ti­men­to. Al­lo­ra, sia­mo dav­ve­ro cer­te che ciò che ci ser­ve sia un ca­ri­co di at­te­se, la­cri­me ed eu­fo­rie a ra­pi­do con­su­mo? Ele­na Stan­ca­nel­li, nel­la lun­ga let­te­ra de­di­ca­ta a un’ami­ca con il cuo­re spez­za­to, La fem­mi­na nu­da (La na­ve di Te­seo), di­ce di no. Se que­st’esta­te si pun­ta al­la com­pli­ci­tà del ma­re, ar­mia­mo­ci dun­que del fiu­to in­ve­sti­ga­ti­vo di Bec­ky Sharp in Pe­ne­lo­pe Poi­rot fa la co­sa giu­sta (Mar­cos y Mar­cos) per tro­va­re la no­stra vit­ti­ma fra gli om­brel­lo­ni. Ma se si è già in pi­sta, fac­cia­mo il pie­no di fiducia per­ché ogni istan­te po­treb­be es­se­re quel­lo de­ci­si­vo con Adesso di Chia­ra Gam­be­ra­le (Fel­tri­nel­li). E, so­prat­tut­to, pren­dia­mo­la con un po’ di iro­nia per­ché L’amore è eter­no fin­ché non ri­spon­de, co­me scri­ve Ester Vio­la (Ei­nau­di) in una com­me­dia dei de­sti­ni in­cro­cia­ti. Ci fa­rà sen­ti­re più leg­ge­re an­che sapere che l’amore per­fet­to at­te­so da sem­pre si tro­va den­tro di noi: per cre­scer­lo è be­ne te­ne­re un diario con pa­gi­ne uma­ne, co­me quel­le di La don­na che scri­ve­va rac­con­ti di Lu­cia Ber­lin (Bol­la­ti Bo­rin­ghie­ri). E non c’è pe­so che chiu­da di più il fu­tu­ro del ran­co­re, co­me te­sti­mo­nia la pro­ta­go­ni­sta di La ra­gaz­za nel par­co di Ala­fair Bur­ke (Piem­me), quando sce­glie di aiu­ta­re un ex amore che l’ha fat­ta sof­fri­re. La li­ber­tà si con­qui­sta nel mo­men­to in cui si smet­te di guar­dar­si con gli oc­chi de­gli al­tri, co­me le due in­na­mo­ra­te in Bea­te noi di Amy Bloom (Fa­zi), o quando la­scia an­da­re un amore, sa­pen­do che con­ti­nue­rà a vi­ve­re per sem­pre co­me in Do­po di te di Jo­jo Moyes (Mon­da­do­ri).

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.