Ci­ne­ma

Corriere della Sera - Io Donna - - Agenda - Di Pao­lo Me­re­ghet­ti

com­me­dia Me­tà de­gli an­ni Tren­ta. Il gio­va­ne Bil­ly ( Ei­sen­berg) la­scia la fa­mi­glia e Broo­klyn per Hol­ly­wood do­ve lo zio Phil (Ste­ve Ca­rell) è un po­ten­tis­si­mo agen­te di star. Si in­na­mo­re­rà del­la sua se­gre­ta­ria ( Kri­sten Stewart) ma, quan­do sco­pri­rà che il mi­ste­rio­so aman­te è pro­prio suo zio, de­ci­de­rà che è me­glio tor­na­re a ca­sa do­ve il fra­tel­lo le­ga­to al­la ma­la­vi­ta gli fa­rà ge­sti­re il suo ele­gan­te night. Tro­ve­rà un al­tro amo­re? E, so­prat­tut­to, tro­ve­rà la fe­li­ci­tà? La­scian­do­si an­da­re per una vol­ta a una sto­ria ro­man­ze­sca e pie­na di col­pi di sce­na (che com­men­ta con la sua vo­ce off), Al­len in­trec­cia la sua tra­di­zio­na­le dif­fi­den­za ver­so il mon­do del ci­ne­ma di Hol­ly­wood, di cui non con­di­vi­de ar­ri­vi­smo, fin­te ami­ci­zie e fal­si sor­ri­si (pur aman­do, e mol­to, i film che fa) con l’ine­vi­ta­bi­le ma­lin­co­nia che si ac­com­pa­gna all’amo­re. La cui ri­cer­ca fi­ni­sce spes­so per tra­sfor­mar­si in una fe­li­ci­tà zop­pa, mai dav­ve­ro pie­na e go­du­ta. E men­tre Vit­to­rio Sto­ra­ro (per la pri­ma vol­ta con Al­len) ren­de do­ra­to un mon­do che non lo è, il re­gi­sta ci re­ga­la la sua nuo­va ri­fles­sio­ne sul­la fra­gi­li­tà dei sen­ti­men­ti uma­ni e sui com­pro­mes­si del­la vi­ta. In­sie­me, na­tu­ral­men­te, al­la sua ine­sau­ri­bi­le iro­nia.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.