Ita­lia 1942 O

Corriere della Sera - La Lettura - - Libri -

ra m'ac­cor­go d'amar­ti Ita­lia, di sa­lu­tar­ti Ne­ces­sa­ria pri­gio­ne. Non per le vie do­len­ti, per le città Ri­ga­te co­me vi­si uma­ni Non per la ce­ne­re di pas­sio­ne Del­le chie­se, non per la vo­ce Dei tuoi li­bri lon­ta­ni Ma per que­ste pa­ro­le Tes­su­te di ple­bi, che bat­to­no A mar­tel­lo nel­la men­te, Per que­sta pe­na pre­sen­te Che in te m'av­vol­ge stra­nie­ro. Per que­sta mia lin­gua che di­co A gra­vi uo­mi­ni ar­den­ti av­ve­ni­re Li­be­ri in fer­mo do­lo­re com­pa­gni. Ora non ba­sta nem­me­no mo­ri­re Per quel tuo va­no no­me an­ti­co.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.