Co­raz­za­ta La­zio, me­dia pun­ti da scu­det­to

Sol­tan­to il Na­po­li fi­no­ra ha fat­to me­glio del­la squa­dra di In­za­ghi Luis Al­ber­to out con­tro il Sas­suo­lo, Na­ni for­se in cam­po dall’ini­zio

Corriere della Sera (Roma) - - SPORT - Ste­fa­no Agre­sti

Più che una squa­dra, una co­raz­za­ta. Che, tut­to com­pre­so, viag­gia a un rit­mo spa­ven­to­so: 7 vit­to­rie, 1 pa­reg­gio, ap­pe­na 1 scon­fit­ta (ar­ri­va­ta tra l’al­tro in cir­co­stan­ze ai li­mi­ti dell’in­cre­di­bi­le, ma que­sta è un’al­tra sto­ria). Un cam­mi­no de­gno di una squa­dra top, non di un grup­po al qua­le so­no sta­ti sot­trat­ti po­che set­ti­ma­ne fa Bi­glia, Kei­ta e Hoedt. In­ve­ce que­sta è, fi­no­ra, la sta­gio­ne del­la La­zio: un per­cor­so for­se non trion­fa­le, ma straor­di­na­ria­men­te po­si­ti­vo. An­che per­ché, in mez­zo al­le set­te vit­ti­me di In­za­ghi, ce ne so­no due doc: la Ju­ve scon­fit­ta in Su­per­cop­pa e il Mi­lan, che è in mez­zo al­le po­le­mi­che ma fi­no­ra ha per­so ap­pe­na due ga­re. Una del­le qua­li, an­che net­ta­men­te, pro­prio con­tro i bian­co­ce­le­sti.

Per ren­der­si con­to del­la di­men­sio­ne dei ri­sul­ta­ti del­la La­zio, si può pren­de­re co­me me­tro di pa­ra­go­ne la Ju­ve. Eb­be­ne, an­che Al­le­gri ha gio­ca­to – dal 13 ago­sto a og­gi – no­ve par­ti­te uf­fi­cia­li. E an­che Max ha vin­to, co­me In­za­ghi, set­te vol­te, so­lo che ha ri­me­dia­to due scon­fit­te: quel­la di Bar­cel­lo­na in Cham­pions si è ag­giun­ta al­la Su­per­cop­pa di cui di­ce­va­mo. Il con­fron­to non reg­ge per­ché l’Eu­ro­pa del­la Ju­ve è più im­pe­gna­ti­va ri­spet­to a quel­la del­la La­zio? Que­sto è ve­ro, ma bi­so­gna an­che con­si­de­ra­re che in cam­pio­na­to, ad esem­pio, il ca­len­da­rio dei bian­co­ce­le­sti è sta­to mol­to più com­ples­so ri­spet­to a quel­lo del­la Ju­ve che ha in­con­tra­to qua­si esclu­si­va­men­te squa­dre di fa­scia bas­sa o mol­to bas­sa (uni­ca ec­ce­zio­ne il der­by con il Torino). In­za­ghi, in­ve­ce, se l’è vi­sta an­che con il Mi­lan e con il Na­po­li, che ha pro­cu­ra­to quell’uni­ca scon­fit­ta che ri­cor­da­va­mo.

La me­dia pun­ti a par­ti­ta del­la La­zio nel­la sta­gio­ne è 2,44, quel­la del­la Ju­ve 2,33. Tra le sei squa­dre che par­te­ci­pa­no al­le cop­pe eu­ro­pee (sen­za con­ta­re i tur­ni pre­li­mi­na­ri), so­lo il Na­po­li ha fat­to me­glio di In­za­ghi in vir­tù di 7 vit­to­rie e 1scon­fit­ta (2,62). La me­dia del­la Ro­ma è 2,28, quel­la del Mi­lan 2,25, l’Ata­lan­ta è fer­ma a 1,5 (in cam­pio­na­to ha vin­to so­lo 2 vol­te su 6). Una con­ti­nui­tà di ren­di­men­to che col­pi­sce an­che per­ché l’or­ga­ni­co non è pro­prio am­pio. Pre­sto pe­rò rien­tre­ran­no Fe­li­pe An­der­son (ma ci vor­rà an­co­ra un me­se) e so­prat­tut­to Na­ni, che do­me­ni­ca con­tro il Sas­suo­lo po­treb­be ad­di­rit­tu­ra gio­ca­re ti­to­la­re a so­ste­gno di Im­mo­bi­le a cau­sa dell’in­for­tu­nio di Luis Al­ber­to (nien­te di gra­ve, so­lo una con­tu­sio­ne al pie­de de­stro, tor­ne­rà do­po la so­sta).

La La­zio cor­re più ve­lo­ce del­la Ju­ve, Im­mo­bi­le fa lo stes­so con il ce­le­bra­to (pe­ral­tro giu­sta­men­te) Dy­ba­la. Ep­pu­re Ci­ro ha se­gna­to quan­to lo ju­ven­ti­no: do­di­ci gol. Più uno in Na­zio­na­le. Tan­to per non di­men­ti­car­si di nien­te.

Lo spa­gno­lo Ha ri­por­ta­to una for­te con­tu­sio­ne al pie­de de­stro: tor­ne­rà a me­tà ot­to­bre, do­po la so­sta

Grup­po La La­zio gui­da­ta da In­za­ghi, a de­stra nel­la fo­to, è la gran­de sor­pre­sa del­la sta­gio­ne

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.