Il pub­bli­co è in­gor­do di no­vi­tà. «Gra­zie a noi si aspet­ta di en­tra­re in un’al­tra di­men­sio­ne. Co­sì co­me av­vie­ne al­le tri­bù

Corriere della Sera - Sette - - News -

La gen­te del­la not­te è sem­pre la stes­sa / ci si co­no­sce tut­ti co­me in un pae­se / sem­pre le stes­se fac­ce me­se do­po me­se”: que­sto can­ta­va Jo­va­not­ti nel 1991. « Ed è an­co­ra co­sì, le per­so­ne che ini­zia­no a la­vo­ra­re do­po il tra­mon­to e gli ir­ri­du­ci­bi­li che tra­scor­ro­no ore nei lo­ca­li aspet­tan­do l’al­ba con il cor­net­to in ma­no e leg­gen­do per pri­mi i gior­na­li ci so­no an­co­ra. E so­no sem­pre le stes­se fac­ce quel­le che in­cro­ci pri­ma di tor­na­re a ca­sa » . Al­lo­ra nul­la è cam­bia­to in que­sti 25 an­ni? Sor­ri­de, Tom­my Vee, al se­co­lo Tom­ma­so Via­nel­lo, 43 an­ni, ve­ne­zia­no, pro­dut­to­re e di­sc joc­key. E spie­ga: « Quel­lo che più è cam­bia­to è la mu­si­ca, ora c’è mol­ta più tec­no­lo­gia. L’elet­tro­ni­ca, ad esem­pio, è in con­ti­nua evo­lu­zio­ne e il pub­bli­co che vie­ne ad ascol­ta­re le no­stre per­for­man­ce nei lo­ca­li è in­gor­do di no­vi­tà. La co­stan­te in­ve­ce re­sta

Il dj Tom­my Vee rac­con­ta co­me cam­bia il mon­do del­le di­sco­te­che

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.