FA B R I Z I O D E A N D R É PRIN­CI­PE LI­BE­RO

Film an­ti­ci­pa­to da Mi­col Sar­fat­ti (Re­da­zio­ne

Corriere della Sera - Sette - - Correcensioni -

Re­gia di Lu­ca Fac­chi­ni. Su Rai 1 il 13 e il 14 feb­bra­io

Un film su Fa­bri­zio De André è un’im­pre­sa spe­ri­co­la­ta, per non di­re fol­le. An­che per que­sto

non con­vin­ce del tut­to. Lu­ca Ma­ri­nel­li, che in­ter­pre­ta il can­tau­to­re, pe­rò è un ot­ti­mo at­to­re. Re­ci­ta e can­ta co­sì be­ne da far­si – qua­si – per­do­na­re il man­ca­to ac­cen­to ge­no­ve­se. Il fi­na­le con il dell’ul­ti­mo con­cer­to di De André nel 1998 com­muo­ve. For­se per­ché ho avu­to la for­tu­na di es­ser­ci e ve­de­re un mi­to can­ta­re dal vi­vo.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.